Home > Regate > GC32 Racing Tour > Al via domani il Campionato del Mondo GC32 a Villasimius in Sardegna

Tag in evidenza:

Al via domani il Campionato del Mondo GC32 a Villasimius in Sardegna

 Stampa articolo
Argo di Jason Carroll torna nella mischia dei GC32 dopo un'assenza di quasi due anni.
Argo di Jason Carroll torna nella mischia dei GC32 dopo un'assenza di quasi due anni.

I migliori equipaggi internazionali, tra cui  vincitori di Coppa America e medaglie d'oro olimpiche, sono ormai tutti a Villasimius e si stanno preparando per uno degli eventi di punta della vela foiling internazionale: il terzo Campionato del Mondo GC32. L'evento, che si svolge da giovedì a domenica, è organizzato dalla sezione di Villasimius della Lega Navale Italiana e si svolge grazie al sostegno della Regione Sardegna, del Comune di Villasimius, della Marina di Villasimius, del Consorzio Turistico e dell'Area Marina Protetta di Capo Carbonara.

advertising

L'evento segna il gradito ritorno nella famiglia GC32,  dopo la pausa forzata dovuta al COVID, di Argo. Nel 2017, il team statunitense di Jason Carroll si è aggiudicato la prima edizione della GC32 Villasimius Cup, salendo sul podio in tutte le regate. "Tutti i pezzi si sono incastrati alla perfezione, in quell'evento", ricorda Carroll con piacere. "Avevamo un buon team e non abbiamo fatto troppi errori. Ora non è molto diverso, è solo che non ci siamo allenati molto negli ultimi due anni. Mi è mancato molto. Regatare su queste barche è fantastico ed è stata una grande parte della mia vita fino a due anni fa - sono entusiasta di tornarci".

Un volto nuovo nell'equipaggio di Argo è la medaglia d'oro olimpica britannica nel Laser, velista di Coppa America e tre volte campione del mondo Moth, Paul Goodison, alla randa e alla tattica. Questa sarà la prima volta di Goodison su un GC32.  "Sono entusiasta di salirci", dice Goodison, che oggi vive in Italia, sul lago di Garda, con la sua giovane famiglia. "Abbiamo avuto un buon paio di giorni di allenamento, ma abbiamo ancora alcuni dettagli su cui lavorare. Le barche sono belle, soprattutto quando c'è un po' di vento e volano sui foil. Sembra molto divertente. Ammetto di arrivare qui senza molta esperienza e senza molte aspettative".

Argo dovrà lottare con Zoulou di Erik Maris per il titolo owner-driver del Campionato del Mondo GC32 2021, e il team francese è salito sul podio all'ultimo evento a Lagos, in Portogallo.

Sebbene il team Alinghi di Ernesto Bertarelli sia il favorito per la vittoria, essendo non solo campione in carica ma anche vincitore dei primi due eventi del GC32 Racing Tour di questa stagione, ci sono diversi team che hanno mostrato il potenziale per batterlo. Uno è Black Star Sailing Team di Christian Zuerrer, che ha finito due punti dietro Alinghi all'ultimo evento a Lagos. Questa è solo la loro seconda stagione completa nel circuito, ma hanno un equipaggio competitivo, tra cui il forte velista italiano Pierluigi de Felice che conosce bene il sud della Sardegna, essendosi allenato qui per tre anni con Luna Rossa Prada Pirelli, che tutti ricordano nella finale dell'America's Cup ad Auckland.

Oltre  all'armatore Christian Zuerrer alla randa, a Chris Steele al timone, nell'equipaggio ci sono anche il velista kiwi di lungo corso Stuart Dodson (che era con Luna Rossa lo scorso inverno a Auckland) come trimmer e il britannico Will Alloway a prua. Il team ha formato un gruppo molto legato e coeso. "Christian punta a vincere, perciò fin dall'inizio della stagione abbiamo avuto un obiettivo, anche se ci sono state diverse sfide da affrontare lungo la strada. Siamo sempre molto trasparenti sulle nostre debolezze. Facciamo dei debriefing post-evento e cerchiamo sempre di migliorare e guardare al passo successivo. Ecco perché siamo venuti qui a Villasimius in anticipo... Ci vediamo davvero come gli sfavoriti", dice Pierluigi. "Alinghi ha fatto la storia della classe. Noi stiamo solo cercando di mettere insieme i pezzi del puzzle e di migliorare sempre".

De Felice dice che di solito frequenta Villasimius nei fine settimana ma che avendo trascorso così tanto tempo ad allenarsi nelle acque del golfo di Cagliari, è probabilmente più esperto delle condizioni locali di molti. "Siamo sul lato più a sud della Sardegna, quindi si può avere un po' di tutto. Ci sono due possibili direzioni di vento dal largo, e si potrebbe avere anche un po' di sud-ovest che potrebbe cambiare le cose anche se il fine settimana sembra abbastanza leggero".

Un'altra potenziale minaccia per Alinghi è Team Rockwool Racing, che è alla sua prima stagione di regate sui GC32 e che porta la bandiera della Danimarca anche nel circuito SailGP. All'ultimo evento a Lagos, in Portogallo, il team danese è partito molto forte e arriva a Villasimius direttamente dall'evento SailGP di Saint-Tropez, in costa Azzurra dove ha vinto la regata di flotta finale.

"Siamo abbastanza soddisfatti dei nostri primi due eventi GC32", dice lo skipper di Team Rockwool Racing Nicolai Sehested. "Siamo più competitivi di quanto si pensasse, visto che siamo un team tutto nuovo.  Come nuovo team, abbiamo un buon livello superiore ma il nostro livello di base è ancora piuttosto basso. Per esempio io non so come portare il GC32 di bolina con il gennaker".

Da non sottovalutare il Red Bull Sailing Team che è arrivato secondo alle spalle di Alinghi nel primo evento di questa stagione. L'austriaco Roman Hagara, due volte medaglia d'oro olimpica in Tornado, è tornato al timone dopo essere stato assente per l'ultimo evento, impegnato nel ruolo di coach ai Giochi Olimpici di Tokyo.

"Un campionato del mondo è sempre speciale", dice Hagara. "Ci abbiamo messo un po' più di impegno. Siamo venuti qui qualche giorno prima del normale. Siamo conosciuti come specialisti del vento leggero, ma penso che chiunque possa vincere delle regate qui".

Ancora in fase di apprendimento è l'equipaggio misto della Swiss Foiling Academy di Julien Monnier e Loïc Forestier, il team che punta a creare e far crescere  giovani talenti svizzeri. L'equipaggio è lo stesso di Lagos, comprese due donne - Laurane Mettraux (sorella di Brian che naviga su Alinghi) e Jessica Berthoud "Solo che questa volta non faremo rotazioni", spiega Monnier. "Stiamo ancora imparando passo dopo passo a conoscere la barca e il team". Ieri il team svizzero ha dato una festa a base di raclette, che ha suscitato un grande entusiasmo fra i velisti presenti in Sardegna.

Stasera è prevista la cerimonia di apertura del Campionato del Mondo GC32, che vedrà la partecipazione delle autorità locali, fra cui Gianluca Dessi, sindaco di Villasimius; Gianni Chessa assessore al turismo della Regione Sardegna; Fabrizio Atzori dell'area marina protetta di Capo Carbonara; Amedeo Ferrigno, direttore della Marina di Villasimius; Gianni Pusceddu, presidente della Lego Navale di Villasimius e Sergio Ghiani, consigliere della Lega Navale.

Domani le regate inizieranno con il primo segnale di avviso alle 1300 locali.

Le ultime notizie di oggi