Home > Personaggi > Deep Stop 220 Lario > Progetto Deep Stop Lario 220: obiettivo record di profondità

Progetto Deep Stop Lario 220: obiettivo record di profondità

 Stampa articolo
Danilo Bernasconi, recordman di immersione continuata, nel test di ieri del Deep Stop Lario 220. foto di Francesca Moretti.
Danilo Bernasconi, recordman di immersione continuata, nel test di ieri del Deep Stop Lario 220. foto di Francesca Moretti.

Continua la preparazione del tentativo di record di profondità.

advertising

Si è tenuto ieri un altro tuffo di avvicinamento per il record di profondità che Danilo Bernasconi, già detentore del record mondiale di immersione continuata dal 2013, tenterà di infrangere il 30 luglio 2016.

Dopo aver allestito nei giorni scorsi la chiatta di supporto a Brienno (CO), location scelta per il record, alle 14.07 di ieri Danilo si è immerso con il bibombola 20+20 lt e le 6 stages decompressive, affiancato dallo staff di supporto, posizionato lungo la cima di discesa, e dal rov del Centro Soccorso Sebino, fedele compagno di Danilo per tutta l’immersione fino al raggiungimento di -183mt. 154 minuti di runtime durante i quali “Tutto ha funzionato secondo i programmi” dice Danilo Bernasconi “ vincolato alla cime, è stata una discesa molto veloce e dopo 6 minuti ero alla quota di -183mt dove ho iniziato la risalita, ero tranquillo e lo staff mi ha accompagnato durante tutte le soste decompressive, supervisionandomi sempre. Sono molto contento del risultato raggiunto fino ad ora”.

L’appuntamento per il prossimo tuffo di avvicinamento sarà la prossima domenica, sempre a Brienno, quando verranno apportate piccole migliorie e quando non ci resterà che fare il tifo per lui!

 

Foto di Giuseppe D’Urso (acqua) e Francesca Moretti (terra).

Le ultime notizie di oggi