Home > Motonautica > XCAT World Series > Riparte dalla Cina il team hi-performance Italia nel mondiale X-Cat

Tag in evidenza:

Riparte dalla Cina il team hi-performance Italia nel mondiale X-Cat

 Stampa articolo
Hi-Performance Italia 3
Hi-Performance Italia 3

Tre settimane di gare in Oriente per lo scafo della famiglia Schiano targato Mercury.

Torna in mare dopo la pausa estiva lo scafo Hi-Performance Italia con la livrea con i colori della Mercury. Il Mondiale di motonautica classe X-Cat riparte dalla Cina, dove nei prossimi tre fine settimana si svolgeranno in tutto sei gare decisive per l’assegnazione del titolo che avverrà a dicembre in Medio Oriente. Il team della famiglia Schiano vedrà impegnati a bordo i fratelli Giuseppe e Rosario insieme al francese Francois Pinelli, mentre al pit coordinerà il team il padre Antonio, già campione del mondo di Class V1 nel 2015 insieme a Giuseppe.

La prima tappa è in programma a Shangai da venerdì 12 a domenica 14 ottobre. Venerdì, alle 14.30, è prevista la Pole Position che assegnerà le posizioni di partenza per le gare. La prima prova è in programma sabato alle 14.30, mentre la seconda si terrà domenica alla stessa ora. Grande curiosità per il circuito, all’interno di un lago, perché disegnato in modo molto originale, anche se probabilmente si correrà in condizioni di acqua liscia non essendo in mare aperto. Situazione ideale per mostrare le prestazioni dei due motori da 400 cavalli Mercury Verado, che possono spingere gli scafi fino a 120 miglia orarie.

“Crediamo molto nelle qualità di questa barca – spiega Giuseppe Schiano, che in Cina tornerà a bordo dopo aver lasciato la guida al fratello Rosario nelle prime gare stagionali -. Abbiamo già notato delle prestazioni molto positive ma dobbiamo crescere mettendola a punto ancora meglio per poter competere contro ogni avversario. Questo circuito è il più impegnativo del mondo della motonautica, queste barche sono le vere Formula 1 del mare e anche solo poter lottare contro questi campioni è per noi motivo di orgoglio, in attesa di poter portare a casa anche qualche successo”.