Home > Motonautica > XCAT World Series > XCAT Dubai Grand Prix, Speed Cat Run: vince al fotofinish Victory

Tag in evidenza:

XCAT Dubai Grand Prix, Speed Cat Run: vince al fotofinish Victory

 Stampa articolo
Victory prima al traguardo
Victory prima al traguardo

16 Aprile 2016, Dubai (Emirati Arabi). Il Dubai Grand Prix, seconda tappa del campionato UIM XCAT World Series, termina con il successo di Victory anche nella sfida dello Speed Cat Run. Dopo aver eliminato nei turni precedenti Abu Dhabi 5, Fujairah Racing Team e T-Bone Station, Arif al Zaffein e Nadir Bin Hendi hanno battuto al fotofinish l'altra barca di casa, ovvero Dubai di Salem Al Adidi e Eisa Al Ali. I nostri Luca Fendi e Giovanni Carpitella si sono invece riscattati nella finale per il terzo posto, dove nonostante un debito di potenza di 200 CV hanno sconfitto Brett Luhrmann e Pal Virik Nielsen di Team Australia.

“C'era molto vento laterale, quindi bbiamo provato traiettorie diverse in ciascun turno per trovare la migliore – afferma Carpitella. “purtroppo la peggiore si è rivelata quella che abbiamo usato contro Victory. Se avessimo tenuto la linea che ci ha fatto battere Team Australia per il terzo posto, avremmo superato anche la semifinale”. Poi ci svela anche un trucco: “in queste sfide è questione di attimi: se parti un secondo in ritardo, arrivi un secondo dietro al tuo avversario. Per questo, ho gli occhi puntati sul commissario che ci dà lo start: quando impugna la bandiera verde anche con la seconda mano so che sta per dare il via e sono pronto ad accelerare”. Con due podi consecutivi nello Speed Cat Run e due piazzamenti in gara, T-Bone è nella metà alta della classifica, quindi è legittimo parlare di ambizioni. “Abbiamo sempre dato filo da torcere agli avversari più forti – spiega Luca Fendi. “La scorsa stagione T- Bone è stata davanti a tutti nelle prime tre gare ma abbiamo avuto sfortuna per le noie meccaniche. Quest'anno scontiamo il grosso debito di prestazione dovuto ai vecchi motori Mercury (11 team su 14 montano i nuovi XCAT Mercury ROS, che hanno 400 cavalli l'uno invece di 300), ma con un adeguato bilanciamento di prestazioni fra le due tipologie possiamo ancora avere ambizioni molto alte”.

Il circus XCAT ora prepara la logistica per la trasferta in Europa. Il 4 e 5 Giugno si disputerà il Gran Premio XCAT di Lugano, debutto in Svizzera per il mondiale che tocca così la sua decima località in poco più di tre anni.

Per ulteriori informazioni www.xcatracing.com  

 

Allegati

  • XCAT Dubai GP - la classifica dopo la seconda gara