Home > Istituzioni > Università degli studi di Bergamo > Il futuro dell’America’s Cup dai Foil alla sostenibilità dei mari

Tag in evidenza:

Il futuro dell’America’s Cup dai Foil alla sostenibilità dei mari

 Stampa articolo
Il futuro dell’America’s Cup
Il futuro dell’America’s Cup

Molti gli appuntamenti con gli esperti e le lezioni aperte al pubblico organizzate in questo speciale 2018, per festeggiare l’importante traguardo dei 50 anni di attività dell’Università degli studi di Bergamo. Eventi culturali, di riflessione e approfondimenti volti ad indagare e condividere tematiche di rilievo e attualità riguardanti i più diversi ambiti di interesse. Sinergie e collaborazioni che hanno permesso di far conoscere a Bergamo alcune delle realtà aziendali tra le più belle e all’avanguardia che abbiamo nel nostro Paese. 

advertising

Tra questi il convegno in programma l’11 ottobre nell’Aula Magna di Sant’Agostino promosso e organizzato dal Gruppo Persico in collaborazione con L’Ateneo. Un simposio tra i massimi esperti del settore che si prefigge l’obiettivo di accendere i riflettori su un nuovo e affascinante capitolo nella storia del trofeo sportivo più antico nel mondo; l’America’s Cup. Ad aprire i lavori saranno il Magnifico Rettore Remo Morzenti Pellegrini e Pierino Persico Fondatore di Persico Group. A moderare l’evento il giornalista Matteo Zaccagnino.

Tra gli esperti la stessa Persico Marine, azienda del Gruppo Persico che proprio a Nembro, in provincia di Bergamo, deve i natali di una delle sue due sedi Italiane. L’azienda specializzata in servizi di progettazione e costruzione di yacht a vela interverrà, attraverso Marcello Persico CEO Persico Marine, per raccontare come le innovazioni e la ricerca che hanno negli anni trasformato la vela dalla goletta America agli AC 75, abbiano cambiato il modo di navigare, perché la Coppa America non è solo una regata prestigiosa ma è soprattutto una splendida sfida tecnologica. Un banco di prova per mettere a punto nuove soluzioni tecniche e sperimentare materiali innovativi, con unico obiettivo: vincere.

Grazie agli interventi di Horacio Carabelli e Max Sirena, rispettivamente Construction Coordinator e Team Director di Luna Rossa Challenge sarà possibile per il pubblico in sala immaginare di salire “a bordo” della sfida italiana alla 36° Coppa America ma anche un’occasione per conoscere meglio realtà come Cariboni S.r.l., tra le più importanti e dinamiche realtà italiane nella progettazione e realizzazione d’impianti oleodinamici, dalle parole del suo Presidente Gianni Cariboni e, attraverso l’intervento di Stefano Beltrando CEO Q.I Composites, scoprire il lavoro di ricerca profuso da questa eccellenza italiana specializzata nell’analisi strutturale dei materiali compositi. Infine l’intervento di Emanuele Cecchini Direttore Commerciale Harken leader per l’attrezzatura di coperta.

Una narrazione che ripercorrerà le scoperte e gli studi che hanno portato all’avvento dei multiscafi e più tardi l’ingresso sulla scena dei foil, che hanno dato ulteriore impulso al lavoro di ricerca riducendo le distanze tra il mondo della vela e quello del volo. Vere e proprie Formula 1 della vela che promettono di essere un autentico concentrato di tecnologia.

Il Futuro dell’America’s Cup: dai foils alla sostenibilità dei mari è un incontro pensato per addetti ai lavori ma anche appassionati, nel quale approfondire i temi legati a una nuova avvincente sfida progettuale alla quale sono chiamati non solo i team in gara ma anche le aziende coinvolte nella realizzazione degli elementi che andranno a comporre queste vere e proprie macchine volanti. 

Non ultimo il tema della sostenibilità. Un capitolo questo sempre più presente nell’ambito degli eventi velici di questa caratura come evidenziato nell’ultima edizione del giro del mondo a vela. La Coppa America non vuole essere da meno grazie alla nascita di una nuova classe sviluppata con l’idea di una tecnologia accessibile e sostenibile, che possa essere trasferita anche ad altre classi d’ imbarcazioni.

Alle ore 18.00 ci sarà la possibilità da parte del pubblico di interagire con i relatori attraverso domande e curiosità.

Alla fine della conferenza si inaugurerà all’interno del Chiostro Piccolo della sede Universitaria di Sant’Agostino la mostra fotografica di Carlo Borlenghi dal titolo “About foils” che rimarrà aperta al pubblico e visitabile fino al 20 ottobre.

Le ultime notizie di oggi