Home > Istituzioni > Marina Militare > L’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia

Tag in evidenza:

L’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia

 Stampa articolo
Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia
Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia

Venerdì 2 luglio 2021 alle ore 10.00, a bordo della nave d’assalto anfibio San Giusto, ormeggiata presso la base navale di Brindisi, alla presenza dell'ammiraglio di squadra Paolo Treu e dell’ammiraglio di squadra Eugenio Diaz Del Rio Jaudenes, rispettivamente Comandanti in Capo della Squadra Navale Italiana (CINCNAV) e Spagnola (ALFLOT), avrà luogo la cerimonia di avvicendamento tra l’Italia e la Spagna al comando della Forza Anfibia Italo-Spagnola (Spanish-Italian Amphibious Force - SIAF) e della Forza da Sbarco Italo-Spagnola (Spanish-Italian Landing Force - SILF).

advertising

Dopo due anni di comando italiano, il contrammiraglio Alberto Sodomaco, comandante della 3^ Divisione Navale, e il contrammiraglio Luca Anconelli, comandante della Forza da Sbarco della Marina Militare, cederanno rispettivamente il comando della SIAF e della SILF al contrammiraglio Ignacio Cespedes Camacho, comandante del Grupo Anfibio y de Proyecciòn della Marina spagnola, ed al generale di brigata Josè Luis Souto Aguirre, comandante del Tercio de Armada.

Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia
Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia

La Forza Anfibia Italo-Spagnola, attivata nel 1996, nasce dalla comune volontà delle due Nazioni di concorrere in forma unificata alle forze multinazionali cui Italia e Spagna normalmente contribuiscono, per la sicurezza collettiva della comunità internazionale.

Dal 1 luglio 2020, inoltre, il contrammiraglio Alberto Sodomaco, in qualità di Comandante della SIAF, è stato per un anno alla guida del European Union Amphibious Battle Group (EUABG), gruppo anfibio ad elevata prontezza costituito attorno alla SIAF-SILF, offerto all’Unione Europea per l’intervento in caso di decisione del Consiglio UE. 
La Marina Militare, nell’ambito della naturale turnazione fra Nazioni, riassumerà il comando della SIAF-SILF nell’anno 2023.

Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia
Marina Militare l’Italia cede, dopo un biennio, il Comando della Forza Anfibia

 

Le ultime notizie di oggi