Home > Istituzioni > Marina Militare > Cordoglio per la perdita dell'Ammiraglio di squadra Mario Porta

Cordoglio per la perdita dell'Ammiraglio di squadra Mario Porta

 Stampa articolo
Cordoglio per la perdita dell'Ammiraglio di squadra Mario Porta
Cordoglio per la perdita dell'Ammiraglio di squadra Mario Porta

Il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, esprime alla famiglia dell’Ammiraglio di Squadra Mario Porta, il profondo cordoglio e la vicinanza, sua personale e di tutta la Forza Armata, per la perdita dell’alto Ufficiale.

La Marina intera si unisce al cordoglio per la scomparsa di un uomo di mare che, con il suo operato, ha segnato profondamente la storia della Forza Armata e della Difesa. L’Ammiraglio Porta nella sua lunga carriera ha servito il Paese con onore e indiscussa fedeltà alle Istituzioni, ricoprendo numerosi prestigiosi incarichi di Comando come quelli della fregata Carabiniere e dell’incrociatore Vittorio Veneto. Ha inoltre assolto importanti incarichi presso lo Stato Maggiore della Marina fino a divenire Comandante in Capo della Squadra Navale e Comandante dell’Area del Mediterraneo Centrale, abbinandovi l’incarico di Vice Presidente della Sezione Marina del Consiglio Superiore delle Forze Armate.

Le eccezionali doti possedute ed i valori che lo hanno sempre animato anche nell’ambito interforze lo hanno portato a svolgere con esemplare dedizione ed equilibrio l’incarico di Segretario Generale della Difesa/Direttore Nazionale degli Armamenti e, successivamente, l’incarico di Capo di Stato Maggiore della Difesa dall’aprile 1988 al marzo 1990.