Home > Istituzioni > Marina Militare > Nave Amerigo Vespucci: sfida Italiana alla Vela d’Altura

Nave Amerigo Vespucci: sfida Italiana alla Vela d’Altura

 Stampa articolo
Sfida Italiana alla Vela d’Altura
Sfida Italiana alla Vela d’Altura

E’ stato presentato oggi, su Nave Amerigo Vespucci a Livorno durante la conferenza stampa di apertura della SVI (Settimana Velica Internazionale) l’eco-progetto di #Sapere Aude S.c. a r.l.

Un progetto ecosostenibile ambizioso e sfidante che vedrà coinvolti gli equipaggi sportivi velici della Marina Militare a bordo di un Class 950 appositamente costruito dal Cantiere Mostes di Genova e disegnato dal Yacht Designer Paolo Cori (progettista oltre che del Tridente, anche di barche hi-tech altamente innovative per regate Open, con un'attenzione particolare alla sicurezza in navigazione)

Il progetto è stato ideato ed è interamente gestito dalla Società #SapereAude Soc.Con. a r.l. di Roma, con l’obiettivo di promuovere velisti/marinai sia sul piano sportivo che sul piano della responsabilità in tema di sicurezza in mare, ma anche rivalorizzare e incentivare il know-how della filiera di cantieristica nautica di eccellenza italiana.

La Marina Militare si è resa garante e di supporto, con la sua partnership e le sue maestranze tecniche nell’interesse operativo al fine di realizzare insieme un prototipo vincente e affidabile come nella tradizione della Classe 950 e della Marina Militare stessa e di partecipare ad un definito programma di regate, inclusa la Madeira presentata nei giorni scorsi al

Salone Nautico
Internazionale di Genova, con il prototipo che dovrebbe essere disponibile nella seconda metà del 2018. Una volta realizzato, rimarrà nelle disponibilità dello Sport Velico MM, per la partecipazione a regate di alto livello tecnico anche per tutto il 2019.

La classe 950 è una bella realtà nel panoramica velico internazionale, molto dinamica e in costante evoluzione ed ha trovato nel suo segretario Pietro Boerio Marzotto un alfiere attivo e propositivo che ha unito alla passione per il mare la volontà di accrescere nel paese la cultura e le capacità nautiche-marinaresche, promuovere l’etica sportiva, la sicurezza in mare e, nelle competizioni Costal-InShore-Offshore- Oceaniche in solitario, in doppio e in equipaggio ridotto, il rispetto forte per il mare e per le nostre coste.

Per tutta la durata del progetto verranno raccolti dati, informazioni, immagini filmati che verranno poi utilizzati al fine della ricerca e innovazione e come contenuti per il libro e per il cortometraggio consegnato alla Marina Militare nel quale figureranno tutti i players ed i partner che hanno aderito a questa sfida. 

Inoltre #SapereAude Soc.Con. a r.l. con questo eco progetto nautico, contribuirà alla raccolta fondi per “TaxiHome Milano25 – Un Camper per i SuperEroi”, con il quale Milano 25 Onlus nella persona di Caterina Bellandi conosciuta come Zia Caterina, riesca ad acquistare un camper “ACCESSIBILE” e “FRUIBILE” dai bambini/adolescenti con disabilità motorie dovute da patologie oncologiche, e nel quale, così come succede nel Taxi di Milano 25, ci si senta travolti da una dimensione fatata ed incantata, dove ogni desiderio potrebbe avverarsi; una piccola wonderland dove il viaggio diventa condivisione di momenti speciali e magici, indipendentemente dalla meta, che nella maggior parte delle volte, è un ospedale o un centro terapeutico. Al momento il Camper è stato dato in comodato d’uso da Laika.

Le ultime notizie di oggi