Home > Istituzioni > Marina Militare > Marina Militare: due settimane alla scadenza del bando di concorso

Marina Militare: due settimane alla scadenza del bando di concorso

 Stampa articolo
Marina MILITARE
Marina MILITARE

Conto alla rovescia per diventare un Professionista del Mare e costruire il proprio futuro al servizio del nostro Paese

advertising

Mancano solo 14 giorni al termine della 'campagna' arruolamenti della Marina Militare per 1920 Volontari in Ferma Prefissata annuale (VFP1), iniziata con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (nr. 63 del  22.8.2017) e che si concluderà il 26 settembre 2017.

La Marina Militare rappresenta una straordinaria opportunità per i giovani di oggi, che vogliono investire da subito sul proprio futuro per diventare “veri professionisti del mare”. L’ambiente marittimo è la chiave di volta del domani dell'Italia, dell'Europa e di tutto il Pianeta. Nel mare occorre investire per essere competitivi negli scenari economici, commerciali e militari degli anni a venire.

Le strutture di formazione e addestramento della Marina Militare rappresentano la “palestra di vita” con codici comportamentali basati su valori imprescindibili, sullo spirito di squadra, sul rispetto dell’ambiente, sull’assistenza al prossimo e alla collettività,  assumendo delle precise responsabilità.

I  VFP1 sono sottoposti ad un iter formativo per favorire l’acquisizione di un livello di formazione militare di base, essenziale per l’impiego del personale presso le basi a terra e a bordo delle unità navali, e l’apprendimento delle conoscenze tecnico-professionali per coloro che vorranno partecipare, al termine dell’esperienza annuale, all’arruolamento nei Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale (VFP4).

Anche quest’anno i VFP1 potranno accedere alle Forze Speciali e alle Componenti Specialistiche (incursori, anfibi, palombari, sommergibilisti e componente aeromobili).

Diventa un ProfessionistiDelMare ilTuoFuturoèilMare

NOI SIAMO LA MARINA: Il Noi come rafforzativo del concetto di squadra, di unione, di collaborazione, ma anche a sottolineare che la Marina è fatta in primis da persone che per passione, volontà, spirito e propensione naturale decidono di intraprendere la via del mare. Donne e uomini come tanti, con il loro bagaglio emotivo ed esperienziale, con i loro pregi e i loro difetti, le loro capacità e le loro mancanze. Non supereroi, ma esseri umani.

Le ultime notizie di oggi