Home > Istituzioni > Marina Militare > Marina Militare: 800 migranti soccorsi in mattinata da Mare Sicuro

Tag in evidenza:

Marina Militare: 800 migranti soccorsi in mattinata da Mare Sicuro

 Stampa articolo
Nave Grecale migranti
Nave Grecale migranti

Dopo la nota ricevuta in redazione e pubblicata pochi minuti fa, riceviamo anche questa della Marina Militare che ci informa di altri 800 migranti soccorsi nell'ambito dell'operazione Mare Sicuro. Da quanto riusciamo a comprendere nell'analisi dei due comunicati in parte si riferiscono agli stessi interventi ma in parte si tratta di interventi al di fuori di quanto comunicato precedentemente. Di sicuro tali comunicazioni ci rendono partecipi del grande lavoro che stanno svolgendo gli uomini della Marina Militare e della Guardia Costiera per trarre in salvo centinaia di persone, ma anche per agevolare le operazioni d'identificazione di tutte le persone che raggiungono le nostre coste senza passare per i canali ufficiali delle frontiere, esigenza molto sentita e realizzata con il concorso di reparti appositi del Ministero dell'Interno impegnati nel censimento e nell'identiticazione di ogni singolo migrante. Si rammenta che tra chi arriva via mare con mezzi di fortuna ci sono tanto coloro che fuggono da zone di guerra e pertanto in possesso dei requisiti per poter richiedere asilo, quanto coloro che sono in cerca di un futuro migliore e che dunque, rientrano in uno status diverso che in molti casi prevede il rimpatrio. Tutto questo appare a molti semplice da gestire, ma nella realtà dei fatti è molto complesso e richiede un impegno quotidiano di centianaia di donne e uomini della Difesa e dell'Interno, che dal momento dello sbarco nei porti destinati a tali operazioni avviano una complessa serie di operazioni d'identificazione e censimento. Noi siamo stati in quei luoghi e abbiamo visto da vicino il grande lavoro svolto dagli addetti civili e militari, il grande sforzo del personale per soccorrere e poi procedere con tutto l'iter di identificazione e spesso di individuazione dei soggetti coinvolti attivamente nel traffico di esseri umani. 

Vi lasciamo alla nota della Marina Militare.

Segui le novità della #MarinaMilitare live su Twitter: @ItalianNavy #ProfessionistiDelMare

Sono oltre 800 i migranti soccorsi stamattina dalle navi della Marina Militare durante il pattugliamento dello Stretto di Sicilia nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro.

Nave Aviere è intervenuta su quattro gommoni in difficoltà a nord delle coste libiche, recuperando 509 migranti e una salma ed ha effettuato il trasbordo di 84 migranti dalla nave norvegese Siem Pilot  appartenente al dispositivo Frontex.  Nave Aviere sbarcherà nel porto di Taranto 593 migranti e una salma.

Nave Sirio con il supporto di nave Grecale ha prestato soccorso ad un natante con 127 migranti, a sud di Lampedusa, ed ha efettuato il trasbordo di 156 naufraghi da una motovedetta della Capitanerie di Porto. I 283 migranti saranno sbarcati a Lampedusa.

Le navi della Marina Militare sono inserite nel dispositivo aeronavale “Mare Sicuro” che svolge attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo Centrale al fine di assicurare la tutela degli interessi nazionali mediante la protezione delle linee di comunicazione, delle navi commerciali e delle piattaforme off-shore d’interesse nazionale.   

Le ultime notizie di oggi