Home > Istituzioni > LNI Palermo Centro > Alvarosky Campione Nazionale Ionio-Basso Tirreno 2016

Tag in evidenza:

Alvarosky Campione Nazionale Ionio-Basso Tirreno 2016

 Stampa articolo
Alvarosky Campione Nazionale Ionio-Basso Tirreno 2016, Foto di Gabriella Cangelosi
Alvarosky Campione Nazionale Ionio-Basso Tirreno 2016, Foto di Gabriella Cangelosi

Alvarosky Campione Nazionale Ionio-Basso Tirreno 2016

Si è conclusa oggi la manifestazione velica dei borghi più belli d’Italia contenitore del Campionato Nazionale Ionio-Basso Tirreno e del Campionato Costiero organizzati dal Vela Club Cefalù e dalla Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro che si sono svolti a Cefalù dal 2 al 5 giugno 2016.

Dopo due giorni di sole e di un bel vento, aria leggera per questa ultima prova, con un grecale di 6-8 nodi. Per il Campionato Nazionale Ionio-Basso Tirreno nonostante diverse proteste le proiezioni del raggruppamento di classe A (ORC 0-1-2) non hanno dato sorprese: si conferma al  primo posto il Gran Soleil 40 RC Alvarosky di Francesco Siculiana che corre con i colori del centro velico siciliano, al secondo posto il Mylius 15E25 Ars Una di Vittorio Biscarini e Carlo Rocchi dell’ASD Granlasco e al terzo posto il First 40 Cochina di Piergiorgio Fabbri dei Canottieri di Palermo. Colpo di scena, invece, per il raggruppamento di classe B dove, oltre all’annunciato primo posto di Sagola Biotrading di Peppe Fornich dello Y.C. di Favignana, conquista la medaglia d’argento l’X35 L’irascibile di Luca Ciancimino della LNI di Sciacca e terzo il First 34.7 Ricomincio da 3 di Antonio Miceli della LNI di Siracusa. 

Ma il titolo più importante, cioè quello di Campione Nazionale Ionio e Basso-Tirreno, in overall, va ad Alvarosky di Francesco Siculiana ed è importante in vista delle qualifiche per il Campionato Italiano Assoluto che si terrà a Palermo l’ultima settimana di Luglio.  

Per la V Regata dei borghi più belli d’Italia - Campionato Costiero la classifica Gran Crociera è stata suddivisa in 3 categorie: S, M e L. Per la categoria Large conquista il podio l’X-41 Extasy di Giulio Caiazzo abbinata al borgo di Novara di Sicilia e secondo il Comet 12 Regina di Nino Ciccia abbinata al borgo di Milazzo. Per la categoria Medium si piazza primo il GS 343 Silver Bullet di Mario Badami abbinato al borgo di Sperlinga e secondo, il First 31.7 messinese Mizar di Antonio Pollicino abbinata al borgo di Salemi. Per la categoria short primo posto per il Canados 33 Otaria di Gaetano Verri abbinata proprio al borgo di Cefalù e secondo il Comet 910 Papaya di Sebastiano Maiorana abbinato al borgo di Montalbano. Infine, ma non ultimo, per la categoria vele bianche, il Sun Magic44 La Cicala di Italo Tripi abbinato al borgo di Sutera e secondo posto per il First 375 Danilù abbinata al borgo di Sambuca che ha regatato con equipaggio in doppio. 

Al rientro la premiazione è stata organizzata al Presidiana Village alla presenza del sindaco di Cefalù Sara La Punzina, del sindaco di Novara di Sicilia e del Vice Presidente Assemblea Regionale Peppino Lupo e oltre ai trofei sono stati sorteggiati dei bellissimi premi.