Home > Istituzioni > Lega Navale Italiana > Assemblea Generale Soci della Lega Navale Italiana

Assemblea Generale Soci della Lega Navale Italiana

 Stampa articolo
Assemblea Generale Soci della Lega Navale Italiana
Assemblea Generale Soci della Lega Navale Italiana

Si terrà alla Spezia dal 13 al 15 ottobre, l’Assemblea Generale dei Soci della Lega Navale Italiana, che celebra quest’anno il 120° anniversario della fondazione.

advertising

L’Assemblea Generale dei Soci è un evento che si svolge ogni anno, ospitato a turno da una delle oltre 250 Strutture Periferiche dell’Associazione distribuite in tutto il Paese, attraverso il quale s’intende sottolineare, portandolo all’attenzione delle Autorità, delle Istituzioni e dei media nazionali, il cruciale ruolo che l’Associazione riveste nel panorama associazionistico del Paese.

Quest’anno, in particolare, l’evento assume una rilevanza particolare, sia perché viene ripresa la consueta programmazione annuale dopo tre anni di forzata sospensione, sia soprattutto, perché la Lega Navale Italiana celebra il 120° Anniversario della fondazione, avvenuta proprio alla Spezia, dando forma alla felice intuizione di Augusto Vittorio Vecchj, apprezzato giornalista e fertile scrittore di "cose di mare" conosciuto con lo pseudonimo di "Jack La Bolina", il quale, fin dal 1894, presagiva la necessità di un’Associazione finalizzata a promuovere e diffondere la cultura navale e marinara.

Il 2 giugno del 1897 fu costituito il Comitato Centrale della LNI, al quale aderirono, fra gli altri, il conte Contrammiraglio Emilio Renaud di Falicon, che sarà il primo Presidente, l’On. Gio Batta Paita, Sindaco della Spezia, il Generale Menotti Garibaldi e il Tenente di Vascello della riserva Gaetano Limo, che diventerà mente e anima del Comitato stesso. Due anni dopo, nel Casino Civico della Spezia, si svolse la prima Assemblea Generale e, proprio per dare risalto a queste importanti ricorrenze, la sede della Spezia è stata scelta per ospitare l’Assemblea Generale dei Soci, riprendendo il cammino da dove tutto è cominciato 120 anni fa.

La missione della Lega Navale Italiana fu chiaramente enunciata nell’art. 2 dello Statuto, approvato nel 1899: “L’associazione ha lo scopo di esercitare una benefica azione a favore dello sviluppo della nostra marina militare e mercantile diffondendo in Italia il pensiero navale e l’amore delle cose di mare e di favorire qualsiasi misura che tenda a migliorare la marineria italiana”.

Dopo 120 anni di vita, pur con i naturali adeguamenti alle realtà politiche, sociali e tecnologiche del secolo scorso, gli scopi istituzionali rimangono immutati e la Lega Navale Italiana continua a “… diffondere nella popolazione, quella giovanile in particolare, lo spirito marinaro, la conoscenza dei problemi marittimi, l’amore per il mare e l’impegno per la tutela dell’ambiente marino e delle acque interne”. (Statuto della L.N.I. – Ed. 2012).

Oggi, pertanto, la Lega Navale Italiana è un Ente pubblico non economico preposto a servizi di pubblico interesse, che opera sotto la vigilanza dei Ministeri della Difesa e delle Infrastrutture e Trasporti. Allo stesso tempo, è anche Organismo di Protezione Ambientale e svolge attività di Promozione e utilità Sociale, favorendo l’accessibilità al mare e alle acque interne da parte dei disabili e degli emarginati.

La L.N.I. conta circa 60.000 Soci, suddivisi in 253 Strutture Periferiche, alle quali si aggiungono tre Centri Nautici Nazionali di Sabaudia, Lago delle Nazioni e Taranto, per l’avviamento dei giovani alla vela, al canottaggio e alla canoa.

L’apertura dei lavori, alla presenza delle Autorità Civili e Militari, avrà luogo presso la Sala Polivalente del C.R.D.D. (Ex cinema) venerdì 13 ottobre alle ore 16.30.

Le ultime notizie di oggi