Home > Istituzioni > Guardia Costiera > Dopo la sosta a Civitavecchia Nave Diciotti (CP941) è pronta a riprendere il mare

Dopo la sosta a Civitavecchia Nave Diciotti (CP941) è pronta a riprendere il mare

 Stampa articolo
Nave Diciotti Civitavecchia
Nave Diciotti Civitavecchia

Questa sera lascerà il porto di Civitavecchia Nave Diciotti (CP 941), unità d’altura della Guardia Costiera costantemente attiva nel corso degli ultimi anni nel Canale di Sicilia per la ricerca ed il soccorso dei migranti.

Nel corso della sosta a Civitavecchia, Nave Diciotti si è offerta alla città aprendosi alle visite della cittadinanza, che ha risposto numerosa con centinaia di presenze registrate a bordo e che hanno voluto apporre la loro firma sul "diario di bordo" dell'unità.

Dapprima gli istituti scolastici del comprensorio, nella giornata di venerdì, e a seguire i privati cittadini, nella giornata di sabato, hanno potuto ammirare da vicino l’unità multiruolo della Guardia Costiera, apprezzandone le capacità operative e la molteplicità di attività che la nave è in grado di svolgere.

L’attenzione dei visitatori è stata catturata, in maniera particolare, dalle numerose dotazioni all’avanguardia presenti a bordo, a partire dalla plancia – locale di comando e governo della nave – fino al ponte principale, che consentono di rispondere prontamente alle diverse esigenze ed alle varie situazioni operative che si verificano in mare, con un focus particolare sulla delicata attività di soccorso dei migranti.

Prossima destinazione dell’unità le acque della Francia meridionale, dove parteciperà ad una importante esercitazione internazionale per la tutela ambientale delle acque, a riprova delle capacità polivalenti e flessibili della Nave.

L'unità farà poi ritorno nel Canale di Sicilia, dopo una breve sosta tecnica a Civitavecchia il 29 aprile,  per riprendere a pieno regime l’attività di ricerca e soccorso a salvaguardia della vita umana in mare.