Home > Istituzioni > Galata Museo del Mare > I piloti del porto nella mostra fotografica Pilotage, a Genova

Tag in evidenza:

I piloti del porto nella mostra fotografica Pilotage, a Genova

 Stampa articolo
Galati Museo del Mare
Galati Museo del Mare

Genova - Trentacinque scatti fotografici ritraggono il mestiere del pilota; uomo di mare, pratico del porto, primo a salire a bordo al termine della traversata, elemento di unione tra il Comandante, la sua nave e la terraferma. Scatti che descrivono lo stretto rapporto tra il pilota e l'equipaggio, apparentemente estranei, ma uniti da quel legame indissolubile che solo chi va per mare conosce.   Fabio Parisi, ufficiale della Marina Mercantile e fotografo torna, attraverso i suoi scatti, a raccontare un mestiere ai più sconosciuto: quello della Gente di Mare. Già nel 2014, sempre al Galata, all'interno della mostra "Animanauta", Parisi espose 30 fotografie scattate tra il 2011 e il 2013 a bordo di navi mercantili tra il Mediterraneo, l'Atlantico, i Caraibi, l'Oceano Indiano e il West Africa.  

Gli scatti di Fabio Parisi, uomo di mare ed estremo conoscitore delle figure che in esso vivono, riescono ad esprimere il lato umano e romantico di questa professione che, pur avendo radici antichissime, ha saputo mantenere il suolo ruolo fondamentale per la vita di qualsiasi porto, in qualsiasi mare del globo. Il Corpo Piloti del Porto di Genova è oggi composto da 21 Piloti più il Capo Pilota. Annualmente ogni pilota svolge circa 800 manovre che, con il passare del tempo, diventano un bagaglio di esperienza puntualmente messo a disposizione e tramandato alle generazioni che seguono. I piloti sono tutti diplomati all'Istituto Nautico e hanno seguito la carriera sulle navi mercantili fino al grado di Comandante. Per entrare nel Corpo Piloti è necessario partecipare e vincere un concorso pubblico bandito dalla locale Capitaneria di Porto. Questo passaggio permette di accedere alla possibilità di effettuare un tirocinio della durata di un anno, durante il quale l'allievo impara i concetti fondamentali, le procedure per lavorare in sicurezza e i trucchi del mestiere. 


Al termine del periodo previsto è necessario superare un ulteriore esame, questa volta pratico, che consiste nello svolgimento di una manovra. Solo dimostrando una profonda conoscenza del porto, e di tutte le sue caratteristiche, si diventa infine Piloti Effettivi.
Le navi cambiano, i porti cambiano e anche gli strumenti a disposizione per il nostro lavoro subiscono modifiche e miglioramenti nel corso degli anni. È per questo che una volta diventati Piloti Effettivi il percorso formativo non si ferma. Avvengono scambi di esperienze con altre realtà portuali a livello europeo, partecipiamo a corsi tenuti da piloti preparati per situazioni particolari presso strutture all'avanguardia, ci serviamo dell'ausilio di simulatori di alto livello per lo studio di nuove scenari prima della prova sul campo, analizziamo e cerchiamo di risolvere eventuali imprevisti, le anomalie e le criticità che si presentano nel quotidiano, abbiamo una commissione interna che si occupa di studiare e valutare le innovazioni tecnologiche che possono migliorare il nostro lavoro.

Il pilotaggio è un servizio di interesse generale, che contribuisce in maniera rilevante alla sicurezza e alla piena funzionalità del porto, un servizio che vuole essere una risorsa per lo sviluppo economico del porto, nella misura in cui rimane garanzia di equilibrio tra sicurezza ed economicità. 

La visita alla Saletta dell'Arte, fortemente voluta dall'Associazione Promotori Musei del Mare onlus, è inclusa nel biglietto e negli orari del museo. Apertura tutti i giorni dalle 10 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18). Biglietto d'ingresso al Museo €12.00 adulti, € 7.00 ragazzi.  

L'Associazione Promotori Musei del Mare onlus, da anni ricopre un ruolo attivo per lo sviluppo e la realizzazione di progetti e rinnovamenti che l'hanno resa sempre piu` importante riferimento per la cultura del mare e per una Genova piu` aperta al turismo.