Home > Istituzioni > FIM > Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017: la seconda tappa

Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017: la seconda tappa

 Stampa articolo

La seconda Tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017: 16- 17 – 18 giugno 2017 Catanzaro Lido

Viscione
Viscione

La seconda tappa del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017, organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, si svolgerà da venerdì 16 a domenica 18 giugno ’17 dalle ore 11,00 a Catanzaro Lido.

Conclusa nel migliore dei modi la 1° tappa di  Eraclea,  tutti i piloti sono pronti a darsi battaglia, nella seconda tappa  a Catanzaro.

L’indiscussa preparazione atletica e tecnica dei piloti è anche quest’anno l’elemento fondamentale per avere successo in questa disciplina sportiva. La moto d’acqua è considerata una delle più significative, attraenti e divertenti attività della motonautica in tutto il mondo. Un settore giovane, in costante espansione,  in cui forza fisica e grinta del pilota, purché sempre espresse nel rispetto dell’avversario, dominano e guidano il mezzo.

I piloti, di ognuna delle 9 categorie diverse che esistono in questa disciplina, saranno chiamati a misurarsi nelle due manches previste, la prima al sabato e la seconda alla domenica (programma allegato).

I due tipi di moto d’acqua che partecipano nelle diverse categorie sono : SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti;

Spoto
Spoto

I circuiti previsti sono:

SKI CIRCUITO – Moto d’acqua che si guidano in piedi; sono sicuramente le più tecniche da guidare, occorre un eccellente allenamento fisico e tanto equilibrio per essere un talento. Velocità oltre 100 km/h.

RUNABOUT CIRCUITO – Moto d’acqua decisamente più grandi e potenti che si guidano da seduti. Sono le più diffuse in quanto utilizzabili anche da due persone, ovviamente solo nell’uso diportistico.

Velocità oltre 130 km/h.

FREE STYLE – Il vero spettacolo del settore, evoluzioni sempre più incredibili da parte dei piloti più esuberanti di tutto il Campionato; la loro esibizione raccoglie migliaia di persone sia dal vivo sia sui social.

ENDURANCE – Questa è la più dura delle discipline, i piloti si sfidano con moto d’acqua da 130 km/h in circuito basato esclusivamente sulla velocità e sulla durata; partecipano a questa categoria i piloti più allenati e pronti a resistere contro ogni avversità.

Il Campionato è composto da 6 tappe e parteciperanno piloti di tutte le età e con esperienza diversa, dai grandi campioni, a piloti neofiti , dopo  Eraclea e Catanzaro, il 1 e il 2 Luglio 2017  sarà a Brindisi, il 22 – 23 luglio a Porto Torres, il 9 e il 10 Settembre 2017, all’idroscalo (Milano), si concluderà il 23 – 24 Settembre 2017 a Santa Severa (Roma),

Questa tappa Calabrese è stata fortemente voluta dal Presidente della Commissione Moto d’Acqua Giorgio Viscione, che da sempre ha reputato Catanzaro uno dei posti più belli e accoglienti dove ha corso. Questa tappa è stata organizzata da Francesco Mazza e dell’Associazione Sportiva Amici del Mare, hanno rimesso in piedi l’evento che mancava da 7 anni.

Storicamente è una delle Città con un pubblico molto sensibile alle gare di Moto d’Acqua, parteciperanno infatti oltre 10.000 persone all’evento che quest’anno si svolgerà in pieno centro di Catanzaro Lido.

Giorgio Viscione già campione italiano ha appena ottenuto un podio al Campionato Mondiale Moto d’Acqua.

Nel corso di questa seconda tappa non mancheranno le sorprese, Angelo Bertozzi (Campione del Mondo Runabout e pluricampione italiano) assoluto dominatore della Runabout ad Eraclea, vincitore della F1 e della F2, è pronto a tutto nonostante gli acciacchi dovuti al fortuito scontro con Mattia Fracasso (vincitore di un oro ai mondiali in corso), uscitone con una caviglia malconcia, ma in via di recupero.

Alberto Monti,  pilota Jet Ski Ravennate,  25 volte campione italiano, 6 volte campione europeo e 3 volte campione del mondo,  annuncia battaglia ad Ugo ed Andrea Guidi  e Nicola Piscaglia , dopo la rottura della moto in gara 1 ad Eraclea, Alessio Schintu (Campione del Mondo, Campione Europeo Pluricampione italiano), pilota sardo della Runabout in super forma atletica, sfortunato anche lui ad Eraclea, è deciso a non mollare spazio a nessun’altro, Marcantonio Olivieri, primo in classifica attuale della nuova categoria Runabout F4, non mollerà un cm ai suoi avversari così come i vincitori delle categorie F3 Trasmondi e Terreo.

Piscaglia
Piscaglia

Insomma tutto da vivere e da seguire il Campionato Italiano Moto d’Acqua, completamente rivoluzionato dal Presidente Giorgio Viscione e dalla sua Commissione composta da Franco Piscaglia, Mirko Spoto e Andrea Guidi.  

Proprio Mirko Spoto uno dei protagonisti della Categoria Endurance maggiormente riorganizzata , che offre al pubblico uno spettacolo mozzafiato, oltre 20 bolidi da 140 km/h che effettuano una sensazionale partenza lanciata verso riva, per poi entrare in un circuito complesso ed articolato e che percorreranno per 30 minuti al massimo della velocità e al limite delle loro forze. Tra i dominatori della prima tappa Antonio Tadiello detto El Toro, per via della sua prorompenza muscolare, Michele Cadei, pluricampione di questa specialità, il giovanissimo Enrico Tadiello, figlio di Antonio, Alfio galiano, Angelo Remondi, Stefano Ciani, Fabio Guarda, Alessandro Zamarian, Alberto Sciotto e molti altri

Chiuderemo lo spettacolo con un'altra meravigliosa attrazione di questo fantastico sport, il Freestyle, dove Roberto Mariani, pilota romano e presidente della Jet Revolution,  pluricampione della specialità, Davide Mariani, fratello di Roberto ed Antony Pontecorvo  ricoprono le prime 3 posizioni di classifica, ma alle loro spalle non molleranno tutti gli altri espertissimi rider, Gianluca Delli Rocioli, Massimo Marzoli, Alberto Camerlengo, Chiarato, Tiozzo e via via gli altri.

L’obiettivo di Giorgio Viscione, condiviso con la  sua Commissione, è quello di avvicinare il pubblico a questo mondo che definisce fantastico e incredibilmente affascinante. Si pratica all’aria aperta, di solito in mare, quindi a contatto diretto con la natura, nella stagione estiva e soprattutto di grande rispetto per la natura stessa e per gli avversari. Il Presidente Viscione, veterano di questo sport, con i suoi 15 anni di esperienza nel settore,  sottolinea che il suo segreto è stato quello di condividere tutte le decisioni con gli altri piloti, oltre che con quello che lui definisce il suo mentore l’Avv. Vincenzo Iaconianni,  Presidente della Federazione Italiana Motonautica, l’organismo istituzionale che gestisce le Moto d’acquauna delle più antiche Federazioni del Coni.

Guarda
Guarda

Oltre alla Fervi, sponsor ufficiale delle Moto d’Acqua, sarà presente Brp Italia che, al termine delle manches, metterà a disposizione alcuni modelli da far provare a tutti i curiosi. Insomma anche la seconda tappa sarà un evento a cui non bisogna mancare, l’ingresso è libero e lo spettacolo assicurato

 

Le ultime notizie di oggi