Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > L’Assemblea elettiva della X Zona FIV Marche sara' ripetuta

Tag in evidenza:

L’Assemblea elettiva della X Zona FIV Marche sara' ripetuta

 Stampa articolo
Federazione Italiana Vela
Federazione Italiana Vela

Il Tribunale Federale ha annullato l’Assemblea elettiva della X Zona (Marche) per alcune irregolarità formali. Il Consiglio Federale ha nominato un Commissario straordinario che riconvocherà l’Assemblea. Esempio di collaborazione fattiva tra le parti coinvolte

advertising

C’è una coda nel processo elettivo che ha rinnovato gli organi centrali e periferici della Federazione Italiana Vela per il quadriennio 2021-2024. A seguito del ricorso presentato da due società affiliate, l’Assemblea elettiva della X Zona FIV (le Marche) è infatti stata dichiarata nulla con una sentenza del 25 marzo da parte del Tribunale federale, per alcune irregolarità formali nelle convocazioni e nelle procedure elettorali. La relativa motivazione è stata pubblicata il 2 aprile.

Come annunciato i componenti del Comitato X Zona FIV Marche eletti dall’Assemblea annullata non hanno presentato appello avverso la sentenza, e pertanto la stessa è divenuta esecutiva il 12 aprile. Nella stessa data, con delibera d’urgenza il Presidente federale ha sospeso le attività del Comitato X Zona, ed è stato convocato il Consiglio Federale che si è tenuto il 23 aprile.

In quella data il Consiglio FIV ha deliberato la nomina di un Commissario straordinario, incaricando il Vicepresidente Giuseppe D’Amico, anche per la sua specifica esperienza nella gestione periferica da ex presidente di Zona, nonchè per l’attuale incarico di referente del territorio.

Al Commissario spetta ora la gestione dell’ordinaria amministrazione, e la convocazione a termini di Statuto federale dell’Assemblea Straordinaria per il rinnovo delle cariche elettive del Comitato X Zona, con il dichiarato obiettivo di poterla svolgere entro il mese di maggio.

L’intera vicenda, pur prendendo spunto da irregolarità e difetti procedurali formali, rientra in una dialettica democratica tra i vari soggetti della vita federale, e ha messo in luce il buon funzionamento dei livelli di controllo e garanzia, di verifica giuridica e di rispetto delle norme statutarie, con la collaborazione fattiva di tutte le parti interessate.

Le ultime notizie di oggi