Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > Vilamoura, penultimo giorno per Europeo RS:X e Mondiale 470

Vilamoura, penultimo giorno per Europeo RS:X e Mondiale 470

 Stampa articolo
Elena Berta e Bianca Caruso partono dal 3° posto generale, a soli 7 punti dall’oro
Elena Berta e Bianca Caruso partono dal 3° posto generale, a soli 7 punti dall’oro

Penultimo giorno di regate al Mondiale 2021 della classe olimpica in doppio 470, nelle categorie maschile e femminile, con l’aggiunta della categoria Mixed che sarà olimpica dal 2024. Sole, vento da terra sui 10-12 nodi, due belle prove per concludere la serie con un totale di 11 e con la classifica definitiva prima della Medal Race tra i top-10 di flotta. Siamo in corsa per un posto sul podio nelle classifiche Femminile e Mixed.

advertising

470 FEMMINILE –Elena Berta e Bianca Caruso (Aeronautica Militare-Marina Militare) con una giornata di regolarità (7-5) risalgono al 3° posto e partiranno nella Medal con la pettorina rossa. Hanno solo 4 punti di ritardo dal secondo posto delle olandesi Afrodite Zegers e Lobke Berkhout, e 7 punti dal primo, delle spagnole Silvia Mas Depares e Patricia Cantero Reina. Dovranno però guardarsi le spalle, perché al quarto posto ci sono le inglesi Hannah Mills e Elidh McIntyre, staccate di soli 6 punti, e oggi protagoniste con due primi di manche.

Protagoniste della Medal Race anche Benedetta Di Salle e Alessandra Dubbini (Marina Militare-Fiamme Gialle), anche oggi con una grande prima manche seguita da un piazzamento più anonimo (2-13), partono comunque da un 6° posto nella Finale del Mondiale nell’anno olimpico, anche se aritmeticamente sono fuori dalla lotta per il podio.
 
470 MIXED – Nella categoria mista Maria Vittoria Marchesini e Bruno Festo (SVBG e LNI Mandello) oggi gran finale (13-2) partono dal 2° posto, anche se a ben 14 punti dalla coppia israeliana Gil Cohen e Noam Homri. L’altra coppia azzurra con Andrea Totis e Alice Linussi (LNI Mandello e SVBG) parte dall’8° in generale (10-4 di giornata). In gara nella Finale top-10 oltre a due equipaggi azzurri ci sono tre israeliani e ben quattro inglesi, due dei quali lotteranno per le posizioni sul podio con Marchesini-Festo.

470 MASCHILE – Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) non riescono ad alimentare il sogno di agguantare un posto sul podio, incappano in una giornata molto opaca (22-18) e scivolano al 6° posto, dal quale possono pensare di recuperare un paio di posizioni. In testa gli svedesi Anton Dahlberg e Fredrik Bergstrom, secondi i portoghesi Diogo e Pedro Costa e terzi gli spagnoli Jordi Xammar e Nicolas Rodriguez.

Dichiarazioni del giorno

Michele Marchesini (Direttore Tecnico federale): “Prestazioni e situazione, sia per il Mondiale 470 che per l’Europeo RS:X, fino a qui molto positive. Domani giorno decisivo, l’imperativo è “get the job done”! Sicuramente la solidità complessiva della squadra è quella che ci eravamo prefissati di avere a questo punto, all’inizio del quadriennio.”

Windsurf Azzurri a caccia del podio
Windsurf Azzurri a caccia del podio

Italia unica nazione con quattro azzurri in Medal Race

Penultimo giorno a Vilamoura in Portogallo per l’Europeo dei windsurf olimpici RS:X maschili e femminili, un’altra giornata di vento fresco da terra intorno ai 10-12 nodi e ricca di regate, tre manche per ciascuna flotta, che hanno portato alla classifica definitiva. Domani sabato 13 le Medal Race tra i primi 10 vedranno impegnati ben quattro azzurri: l’Italia è l’unica nazione che ha due atleti in entrambe le Medal Race.

RS:X MASCHILE – Mattia Camboni (Fiamme Azzurre) nonostante tre prove odierne meno squillanti del solito (13-7-7) partirà nella Medal dal 3° posto, a 6 punti dal secondo (il fortissimo olandese Kiran Badloe) e 8 dal primo (l’israeliano Ofek Elimelech). Matematica alla mano, il podio è certo per Mattia, che può tentare una finale all’attacco.
A completamento di un bellissimo Europeo parteciperà alla Medal Race anche il giovane Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari), anche oggi incisivo (5-33-15). L’altro azzurro Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) ha chiuso con una giornata positiva (8-3-10) scalando la classifica fino al 16° finale.
Nella Medal Race oltre a due italiani ci saranno due polacchi, due israeliani e due spagnoli, e non sono da escludere possibili giochi di squadra.

RS:X FEMMINILE – Due surfiste azzurre anche nella Medal Race femminile, e in questo caso l’Italia è l’unica nazione a doppia presenza: Giorgia Speciale, tra le più giovani concorrenti, ha tenuto duro oggi (2-12-13) e partirà dal 4° posto, alle spalle di tre grandi atlete: terza l’olandese Lilian De Geus, iridata in carica, che la precede di soli 2 punti, seconda la polacca Zofia Klepacka, bronzo a Londra 2012, a 10 punti, e prima la francese Charline Picon, oro a Rio 2016, 1 solo punto davanti.
Si annuncia una finale ricca di emozioni, che vedrà protagonista anche l’altra azzurra Marta Maggetti (Fiamme Gialle), che oggi è stata consistente facendo segnare il migliore score parziale dell’intera flotta (3-6-4), che partirà dal 6° posto a 7 punti dalla compagna di squadra.

Dichiarazioni del giorno

Michele Marchesini (Direttore Tecnico federale): “Prestazioni e situazione, sia per il Mondiale 470 che per l’Europeo RS:X, fino a qui molto positive. Domani giorno decisivo, l’imperativo è “get the job done”! Sicuramente la solidità complessiva della squadra è quella che ci eravamo prefissati di avere a questo punto, all’inizio del quadriennio.”

Riccardo Belli Dell’Isca (tecnico federale RS:X maschile): “Sono molto soddisfatto della prestazione di Camboni che con le regate di oggi é riuscito a garantirsi matematicamente una delle tre medaglie in palio domani. Nella Medal bisogna dare tutto perché la lotta per l'oro é ancora apertissima e conoscendolo venderà cara la pelle. Ottima la prestazione ad oggi di Ciabatti che é riuscito a regatare tutta la settimana per le posizioni che contano e domani scenderà in acqua per disputare la Medal Race con i migliori 10. Purtroppo Benedetti non è riuscito a brillare anche per via delle condizioni a lui non proprio amiche. Oggi però Daniele ha rialzato la testa con tre buone prove nei primi 10.”

Le ultime notizie di oggi