Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > Conclusi i trials per la barca singolo olimpico di Parigi 2024

Tag in evidenza:

Conclusi i trials per la barca singolo olimpico di Parigi 2024

 Stampa articolo
Trials per il singolo olimpico Parigi 2024 a Valencia
Trials per il singolo olimpico Parigi 2024 a Valencia

Valencia, 16 marzo 2019 - Sono terminati ieri i giorni di i trials di valutazione per le diverse classi candidate alla scelta della nuova categoria olimpica chiamata "Women and Men Singlehanded Dinghy", il singolo maschile e femminile, negli ultimi anni rappresentato da Laser Standard e Radial, che entrerà in vigore da Parigi 2024. Ad ospitare questo importante momento per la vela olimpica è stato il Real Club Nautico de Valencia.

advertising

Le barche che hanno dato vita ai trials sono state: il D-Zero, candidato dal cantiere Devoti Sailing s.r.o.; il Laser Standard e il Laser Radial, candidati dall'associazione di classe internazionale ILCA; il Melges 14, candidato da tre cantieri: Melges Boat Works Inc., Nelo e Mackay Boats Ltd.; e infine l'RS Aero, candidato dal cantiere RS Sailing. 

Sono state nove le nazioni rappresentate dai velisti presenti che hanno provato nel corso della settimana le quattro derive in lizza, che diventano otto considerando le categorie maschile e femminile. World Sailing ha invitato le federazioni a portare velisti con un range di peso tra 75 e 90 kg (maschi) e tra 55 e70 kg (femmine). 

A Valencia non sono scesi in acqua velisti italiani, ma erano comunque presenti grandi nomi della vela internazionale: Tra gli uomini: Ash Brunning (AUS), Guillaume Boisard (FRA), la medaglia olimpica Pavlos Kontides (CYP), Stepan Novotny (CZE), Christian G. Rost (DEN), Ben Childerley (GBR). Tra le donne: Anna Munch (DEN), Sarah McGovern (GBR), Fatima Reyes (ESP), Tania Elias Calles (MEX) e Mafalda Pires de Lima (POR).

Il programma ha visto i velisti provare le barche ogni giorno in diverse condizioni, fornendo quindi al gruppo di valutatori (Evaluation Panel) dei feedback e dei resoconti sulle loro impressioni e su singoli aspetti tecnici, a partire dalle prestazioni. 

La selezione della nuova deriva è iniziata a maggio 2018 quando World Sailing ha lanciato il confronto invitando le associazioni di classe e i cantieri a presentare le proprie candidature, ricevendone 8. Sulla base dei criteri tecnici World Sailing ha poi ristretto la scelta fra le quattro barche presenti a Valencia.

Nella seconda fase World Sailing ha visitato i cantieri proposti, verificato le informazioni inserite nella candidatura e chiesto a tutti un ulteriore passo avanti, inerente alla disponibilità di fornire un certo numero di barche in occasione degli eventi principali del calendario, nonché l'accessibilità del mercato per nuovi cantieri e la rigida standardizzazione di materiali e attrezzature tra i diversi costruttori, per avere barche effettivamente uguali. 

Durante la settimana di trials a Valencia World Sailing ha annunciato che la selezione della classe avverrà entro il 2019 per dare modo a Federazioni, coach e atleti di familiarizzare con la nuova deriva per arrivare pronti alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Le ultime notizie di oggi