Home > Istituzioni > Federazione Italiana Vela > Vela: Francesco Marrai racconta la sua medaglia d'oro di Rio

Vela: Francesco Marrai racconta la sua medaglia d'oro di Rio

 Stampa articolo
Francesco Marrai e Alp Alpagut
Francesco Marrai e Alp Alpagut

Test Event delle classi olimpiche a Rio de Janeiro: le dichiarazioni della medaglia d’oro Francesco Marrai e del Tecnico federale del Laser Standard Alp Alpagut.

 

Francesco Marrai

“Finalmente siamo arrivati alla conclusione di questa regata ed è davvero un bel finale. Oggi la Medal Race è andata come doveva andare, sono sceso in acqua cosciente delle mie possibilità e dei punti di vantaggio che avevo sugli avversari, quindi ho fatto una buona partenza al centro della linea, per vedere come si sarebbe distribuita la flotta. Metà è andata a destra, metà a sinistra, io ho deciso di controllare i ragazzi sulla sinistra e ho visto che sono entrati subito in una zona di meno pressione e di maggior corrente entrante, così questo mi ha permesso di stare davanti a loro e di mettermi subito in controllo. Inoltre l'australiano e il francese, che erano gli altri due avversari da tenere d'occhio, erano sulla destra in una posizione che non gli avrebbe permesso di vincere la medaglia d’oro. Alla fine è andata bene, abbiamo portato a casa un bel risultato e questo è il frutto del lavoro della squadra e il merito di una Federazione che ha lavorato benissimo. Siamo venuti qui a Rio de Janeiro nelle migliori condizioni possibili, fin dagli allenamenti a dicembre a Niteroi, dove abbiamo la nostra base logistica che è cresciuta molto ed è diventata il posto ideale per pensare solo all’obiettivo che ci unisce. Aggiungo che mi sono trovato davvero bene con i ragazzi della squadra, è un ambiente positivo e questo aiuta molto”.

 

Alp Alpagut

“Questa settimana è andato tutto bene, abbiamo lavorato veramente nel modo giusto e questo è avvenuto a partire da dicembre, quando siamo venuti qui ad allenarci e conoscere meglio il campo di regata, che poi abbiamo approfondito in quest'ultimo periodo. Abbiamo fatto veramente un lavoro ottimo, tutti insieme e sono molto soddisfatto. Nella classe Laser c'è una competizione pazzesca e qui a Rio c’erano Campioni del Mondo e medaglie olimpiche, tutti migliori insomma. Quello di Francesco è davvero un gran risultato, sapevamo che il campo di regata gli piaceva, ma vincere un'altra cosa. E poi lui era il più giovane della Medal Race, non dimentichiamolo, aggiunge valore alla sua già importante prestazione”.

 

 

Domani, giornata finale dell’Aquece Rio International Sailing Regatta, sono in programma le Medal Race delle classi Nacra 17, con gli azzurri Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri che partono dal settimo posto della classifica generale, Finn, 470 uomini e 470 donne.

 

Laser Standard: risultati finali

1.Francesco Marrai (ITA); 2.Jean Baptiste Bernaz (FRA); 3.Tom Burton (AUS).

 

Laser Radial: risultati finali

1.Gintare Volungeviciute Scheidt (LTU); 2.Evi Van Acker (BEL); 3.Marit Bouwmeester (NED); 21.Silvia Zennaro (ITA).

 

49er: risultati finali

1.Peter Burling-Blair Tuke (NZL); 2.Nico Delle Karth-Nikolaus Resch (AUT); 3.Eric Heil-Thomas Ploessel (GER); 19.Stefano Cherin-Andrea Tesei (ITA).

 

49er FX: risultati finali

1.Martine Soffiatti Grael-Kaena Kunze (BRA); 2.Giulia Conti-Francesca Clapcich (ITA); 3.Lisa Ericson-Hanna Klinga (SWE).

 

Nacra 17 (17 barche) 1.Jason Waterhouse-Lisa Darmanin (AUS, 7-5-2-5-6-2-1-1-4-8-4); 2.Mandy Mulder-Coen de Koning (NED, 1-4-10-6-2-4-3-4-UFD-1-7); 2.Lin Christiansen-Christian Peter Lubeck (DEN, 4-6-1-7-12-8-8-2-7-2-2); 7.Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (ITA, 12-8-12-10-9-RET-4-3-1-5-16).

                  

Finn (20 barche) 1.Pieter-Jan Postma (NED, 2-1-2-16-6-1-4-8-1-10); 2.Giles Scott (GBR, 6-7-DNF-1-3-8-1-4-5-1); 3.Tapio Nirkko (FIN, 5-6-1-6-4-4-7-3-9-7).

 

470M (22 barche) 1.Sime Fantela-Igor Mantic (CRO, 3-7-7-1-1-2-5-9-8); 2.Matthew Belcher-William Ryan (AUS, 1-6-8-7-BFD-3-1-1-14); 3.Onan Barreiros-Juan Cabrera (ESP, 8-1-18-10-2-8-9-2-5).

 

470F (16 barche) 1.Hannah Mills-Saskia Clark (6-1-18-1-3-1-2-4-5); 2.Anne Haeger-Briana Provancha (USA, 2-2-3-6-2-3-3-7-8); 3.Jo Aleh-Polly Powrie (NZL, 4-12-5-9-11-8-1-1-3).

 

CLASSIFICHE COMPLETE

www.sailing.org/olympics/rio2016/results/index.php?utm_source=ISAF+Press&utm_medium=email&utm_campaign=Aquece+Rio+2015+-+Preview+%232)

Le ultime notizie di oggi