Home > Istituzioni > Confitarma > Importante giornata di lavoro tra Miur e Confitarma per le nuove prospettive del mondo del lavoro nel settore nautico

Importante giornata di lavoro tra Miur e Confitarma per le nuove prospettive del mondo del lavoro nel settore nautico

 Stampa articolo

Il 18 novembre 2015, a Roma presso la sede della Confederazione Italiana Armatori, la Commissione Education, presieduta da Mario Mattioli, ha incontrato Gabriele Toccafondi, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per presentare la proposta di intervento sulla formazione della gente di mare volta a migliorare la qualità della didattica fornita dalla scuola e dagli enti formativi nautici.

All’incontro hanno partecipato, Gennaro Fiore, Direttore Generale di Confitarma, i membri della Commissione Education, e i rappresentanti dell’Università degli Studi di Genova e dell’Università “Parthenope” di Napoli, degli Istituti Tecnici Superiori (ITS) Accademia Italiana della Marina Mercantile di Genova, Istituto G. Caboto di Gaeta e Accademia Nautica dell’Adriatico di Trieste.

Sono tre i principi ispiratori della proposta di Confitarma, illustrata da Leonardo Piliego, segretario della Commissione Education:

- una maggiore alternanza fra scuola e lavoro, attraverso un più proficuo coinvolgimento delle imprese di navigazione nelle attività formative;
- lo sviluppo di un percorso formativo che possa condurre gli Ufficiali superiori al conseguimento di una laurea triennale;
- lo sviluppo delle competenze del personale marittimo attraverso programmi di formazione continua.

“A nostro avviso - ha affermato Mario Mattioli - le scuole, gli ITS e le università non devono più rappresentare “torri d’avorio” chiuse al mondo dell’impresa e del lavoro, ma luoghi aperti e capaci di recepirne le istanze.

Dal canto loro, anche le compagnie armatoriali devono essere più partecipi ai processi formativi  mettendo a disposizione le loro competenze e risorse umane per una formazione sempre più qualificata e più rispondente alle esigenze del mondo del lavoro”.

“Per rendere concreta la proposta di Confitarma - ha concluso Mattioli - è necessario condividerla con i Ministeri competenti, cioè il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, anche in vista del convegno pubblico che si terrà nei primi mesi del 2016”.

“Il mondo delle imprese italiane assume, ha bisogno di figure professionali adeguate e il mondo della scuola, degli ITS e dell’Università è pronto a lavorare per dare futuro ai giovani” ha dichiarato il Sottosegretario al MIUR Gabriele Toccafondi.

“Viene stimato che nel prossimo anno il settore marittimo abbia bisogno di oltre 1.000 figure per ricoprire posti di lavoro altamente qualificati sui ponti di comando e in sala macchine per le navi di maggiori dimensioni, una necessità che il mondo della scuola – ha aggiunto il Sottosegretario Toccafondi - vede come una opportunità per i giovani”.

“L’alternanza scuola-lavoro, l’apprendistato, gli ITS e la collaborazione con le Università vanno in questa direzione. Con la riforma della scuola stiamo facendo questo: alla conoscenza vengono affiancate le competenze”.

“Si tratta di lavorare – ha concluso il Sottosegretario- e su questo ho confermato la disponibilità del MIUR, insieme al MIT e a Confitarma per rendere il settore ITS sempre più rispondente alle esigenze delle figure professionali che il settore necessita”.

Il Presidente Mattioli ha convenuto che l’incontro odierno è un primo passo verso questa direzione e ha manifestato l’apprezzamento dell’armamento per la competenza e la sensibilità verso le problematiche del settore marittimo dimostrata dal Sottosegretario Toccafondi.

Roma, 18 novembre 2015