Home > Extra settore > Sportworks > Quando lo sport è nobile: Una vela per la vita

Quando lo sport è nobile: Una vela per la vita

 Stampa articolo
Federico Cuciuc e Oris Martino d'Ubaldo: Una vela per la vita
Federico Cuciuc e Oris Martino d'Ubaldo: Una vela per la vita

Federico Cuciuc, Mini Transat 2013 e 2015, e Oris Martino d'Ubaldo, Skyron Lab, yacht designer, parteciperanno in coppia alla ventitreesima edizione della Roma x 2 con il Tripp 36 "Una vela per la vita". Con il patrocinio di ANED, AIDO e Centro Nazionale Trapianti, Federico e Oris promuoveranno, per mezzo del loro sport, il tema importante della donazione e trapianto di organi. La partecipazione alla regata fa parte di un più ampio programma che vedrà i due skipper partecipare, sempre nella formula dell’equipaggio ridotto, a diverse regate in mediterraneo nella stagione 2016.

Tra preparazione e messa a punto della nuova barca, e ricerca di ulteriori sponsor e partner del progetto, l’equipaggio di “Una vela per la vita” sarà in mare già dalla prossima settimana!

BIO

....Una barca, due marinai e un progetto.

Partecipare a tutte le regate del circuito italiano Offshore valevoli per il campionato della Federazione Italiana Vela portando nei porti italiani, insieme al valore dello sport, un messaggio di attenzione e approfondimento sulla tematica della donazione di organi e dello sport della vela come attività ludica utile anche a coloro che magari, ridimensionando gli obiettivi, possono dedicarsi alla loro passione o esplorarne delle altre. Federico è un consulente IT ed uno sportivo dilettante appassionato di vela di altura, Oris un Architetto Navale appassionato di vela che con la storia di una malattia invalidante alle spalle non ha rinunciato alla sua passione per il mare. In occasione della manifestazione "Millevele" di Genova, in giugno, vi sarà una iniziativa di aggregazione e confronto per far conoscere le istanze e le problematiche di dializzati e trapiantati. Il duplice scopo è da un lato stimolare sia i pazienti dializzati e trapiantati che i donatori ad avere uno stile di vita sano in cui lo sport resti parte integrante e sia di supporto per affrontare nel migliore dei modi la propria condizione dal punto di vista fisico e psicologico; dall'altro sensibilizzare le centinaia di partecipanti alla manifestazione sul tema della donazione degli organi e trapianto.

E’ possibile seguire tutti gli aggiornamenti sulla nuova pagina di facebook http://fb.com/unavelaperlavitaoffshore 

Le ultime notizie di oggi