Home > Costruttori motori > Evinrude > Al Salone di Genova Evinrude presenta la gamma di motori E-TEC G2

Al Salone di Genova Evinrude presenta la gamma di motori E-TEC G2

 Stampa articolo
Evinrude presenta la nuova gamma di motori E-TEC G2
Evinrude presenta la nuova gamma di motori E-TEC G2

In occasione del Salone Nautico di Genova, Evinrude ha presentato in anteprima europea la nuovissima gamma di motori E-TEC G2 con blocco a 3 cilindri in linea, e ha lanciato una garanzia di 7 anni su tutti i fuoribordo E-TEC superiori ai 25 CV.
I nuovi nati di casa Evinrude sono ideati per un target di fascia media e portano con sé diversi aspetti innovativi per i diportisti, grazie all'introduzione delle tecnologie più avanzate, normalmente disponibili su motori di potenza superiore e fino ad oggi mai viste sui motori della concorrenza.

advertising

Il nuovo E-TEC G2 è disponibile in tre versioni: K115 H.O., K140 and K150. Le tre versioni condividono la stessa architettura: un monoblocco a 3 cilindri da 1,9 litri, due tempi a iniezione diretta. E sviluppano ulteriormente le tecnologie più recenti e ‘pulite’ progettate per i motori più grandi, i V6 E-TEC G2, lanciati 2 anni fa e già pluripremiati. Le più significative caratteristiche finora mai viste su un motore da 115 CV? Il controllo digitale dell'acceleratore e dell’invertitore, l’iTrim, il servosterzo dinamico e le infinite possibilità di personalizzazione estetica.
Grazie al costante e intenso impegno del gruppo BRP nelle attività di ricerca e sviluppo, i motori E-TEC G2 possono essere considerati i più puliti presenti sul mercato, con una riduzione del monossido di carbonio fino al 99% al minimo e ai bassi regimi, e la minore quantità di idrocarburi e monossido di carbonio (HC + NOx) rilasciati in atmosfera rispetto a ogni altro motore a combustione. E non è tutto: Evinrude commercializza gli stessi motori puliti ovunque nel mondo, anche in Paesi dove non ci sono regole strette e dove sono ammessi alti livelli di emissioni inquinanti.

La conferenza stampa di Genova è stata anche il palcoscenico per una notizia importante e inattesa: dal 1° ottobre, tutti i motori fuoribordo Evinrude superiori ai 25 CV saranno coperti da una garanzia di ben 7 anni. Si tratta della copertura più estesa che si possa trovare sul mercato dei fuoribordo.

Infine, Evinrude ha colto l’occasione della sua presenza al Salone di Genova per aggiornare i media sulla questione dei fuoribordo 40 HP. La legge italiana richiede che i motori da 2 tempi che superino i 750 cc, seppure entro i 30 kW (o 40,8 CV), necessitino di patente di guida. Essendo questo il caso del motore Evinrude E-TEC 40 CV, BRP sta lavorando a stretto contatto con le autorità italiane al fine di modificare questa regolamentazione. Al momento, l'applicazione di tale legge è stata rinviata di altri 12 mesi, ma l'intenzione del Governo italiano, su sollecito di UCINA e sostenuta da BRP Evinrude, unico marchio danneggiato dalla legge, è quello di ottenerne l’annullamento con la revisione del nuovo Codice della Nautica entro la fine dell’anno. Il Ministro dei Trasporti e UCINA hanno sottolineato la questione durante la cerimonia di apertura del Salone Nautico di Genova, e UCINA ha dichiarato esplicitamente che si sta lavorando intensamente in questa direzione.

 

Le ultime notizie di oggi