Home > Comunicazione > Press Mare > Michelangelo Casadei: nuovo incarico in Nautor's Swan

Michelangelo Casadei: nuovo incarico in Nautor's Swan

 Stampa articolo
Michelangelo Casadei
Michelangelo Casadei

Le dimissioni di Michelangelo Casadei dal Gruppo Ferretti, dove ha lavorato per 13 anni, dei quali gli ultimi sei vissuti in qualità di Direttore dell’Engineering, è stata la notizia più rilevante di inizio mese per gli addetti ai lavori del comparto nautico. L’ingegnere bolognese gode, infatti, di grande notorietà e stima nel settore, perché sotto la sua guida sono stati progettati e poi costruiti tanti motoryacht in composito di successo del gruppo forlivese, una trentina fra Riva, Custom Line, Pershing e Wally, fino al più recente Ferretti 1000, il modello più grande finora varato col marchio Ferretti Yachts.

advertising

Subito dopo la nota pubblicata da PressMare, con la quale abbiamo dato in anteprima la notizia del divorzio, il tam tam di radio banchina ha iniziato a cercare ogni indizio che potesse dare informazioni sul sequel della storia, che finalmente oggi siamo in grado di svelare.

Michelangelo Casadei dal prossimo 3 maggio sarà subito operativo con la Nautor's Swan, blasonato cantiere finlandese nato nel 1966 per mano di Pekka Koskenkyla, dal 1998 guidato da Leonardo Ferragamo, Presidente, e che dal 2018 ha Giovanni Pomati quale CEO. Sarebbe stato proprio quest'ultimo a volere fortemente l'ingresso dell'ingegnere nel team.

L’assunzione del nuovo ruolo, che probabilmente verrà presto confermata dall’ufficio stampa di Swan, lascia intendere che Casadei è riuscito a svincolarsi facilmente dal precedente incarico, segno che, contrariamente a quanto accade di norma nei "divorzi aziendali", non ci fosse alcun vincolo di non concorrenza nel suo contratto.

Altra riflessione riguarda Nautor's Swan, brand nato e cresciuto vendendo splendide barche a vela ma che recentemente ha presentato la sua prima barca a motore di 42 piedi, Swan Shadow. L’idea di andare ad aprire un nuovo fronte commerciale creando una gamma di motoryacht Swan, potrebbe divenire un vero e proprio booster per l’azienda, indubbiamente per i suoi fatturati ma in primis per la capacità produttiva che potrebbe subito dover crescere, come dimostra la storia recente di Cantiere del Pardo con Pardo Yacht. Con tale prospettiva, l’ingresso nel team di un manager della levatura e dell’esperienza di Michelangelo Casadei, sarà una mossa oltremodo strategica.

Fabio Petrone

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare