Home > Comunicazione > Press Mare > America's Cup, annullato anche l'ACWS di Portsmouth in GB

America's Cup, annullato anche l'ACWS di Portsmouth in GB

 Stampa articolo
Annullato l'ACWS di Portsmouth, UK
Annullato l'ACWS di Portsmouth, UK

Dopo l'annullamento della tappa di Cagliari è la volta, com'era prevedibile, dell'annullamento di quella successiva, in Gran Bretagna. Ricordiamo che questo secondo evento delle AC World Series era stato fortemente voluto non solo dal challenger britannico, Ineos Team UK, ma anche e soprattutto da Emirates, la compagnia aerea main sponsor di Team New Zealand. Il Challenger of Record aveva concesso questa possibilità, rinunciando alla sponsorizzazione da parte di Prada e lasciando a terzi l'onere dell'organizzazione dell'evento.

advertising

Di seguito riportiamo la traduzione italiana del comunicato in lingua inglese riportato qui: https://www.pressmare.it/en/team/emirates-team-new-zealand/2020-03-23/america-cup-cancellation-emirates-acws-portsmouth-event-25919

Come si può leggere, la dichiarazione specifica che i concorrenti potranno concentrarsi da ora in avanti sugli eventi in Nuova Zelanda ma non è affatto escluso che sia l'intera America's Cup a subire un rinvio. Nessuno ha la sfera di cristallo per sapere quando finirà la pandemia e che mondo troveremo dopo, di certo riguarderà tutti, anche i neozelandesi che probabilmente oggi pensano di riuscire a isolare i pochi casi conclamati e contano sulla possibilità che il virus non li raggiunga. Al momento tutti i Challenger hanno o avranno ritardi sulla tabella di marcia per lo sviluppo delle barche e la costruzione del secondo scafo e a breve anche il Defender potrebbe dover fare i conti con una analoga situazione.

Questo il testo della dichiarazione ufficiale:

È con grande rammarico che l'America's Cup Defender, Emirates Team New Zealand e l'autorità organizzatrice locale Origin Sports Group annunciano l'inevitabile annullamento dell'Emirates ACWS Portsmouth, che avrebbe dovuto svolgersi tra il 4 e il 7 giugno.

Nelle ultime settimane tutte le parti hanno seguito gli sviluppi in merito al COVID-19 / Coronavirus del governo del Regno Unito, l'Organizzazione Mondiale della Sanità, i team dell'America's Cup, nonché sentite le parti interessate all'evento, tra cui la città ospitante di Portsmouth e il Presenting Partner dell'evento, la compania aerea Emirates.

La salute e il benessere del pubblico, dei volontari, delle parti interessate, degli organizzatori di eventi e dei team della Coppa America devono essere messi al primo posto e voler procedere con l'evento nell'attuale clima globale sarebbe semplicemente irresponsabile, date le considerazioni sulla sicurezza. Stiamo anche affrontando importanti restrizioni di viaggio e logistiche che sono in atto in questo momento e prevediamo che rimarranno in essere nelle prossime settimane, potenzialmente mesi.

Questa decisione non è stata presa alla leggera,  ma consente da adesso in poi a tutti i team di focalizzare la propria attenzione sulle rispettive operazioni nelle rispettive basi nei prossimi mesi, mentre pianificano la logistica per il loro trasferimento ad Auckland e il successivo sviluppo, test e preparativi per ACWS Auckland (17- 20 dicembre), PRADA Cup (15 gennaio-22 febbraio) e la Coppa America's Cup presentata da Prada (6-15 marzo).

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare