Home > Comunicazione > Press Mare > Mikaili Sol regina del GKA freestyle Kitesurf 2019, suo il mondiale

Tag in evidenza:

Mikaili Sol regina del GKA freestyle Kitesurf 2019, suo il mondiale

 Stampa articolo
Mikaili Sol
Mikaili Sol, campionessa freestyle Kitesurf  GKA 2019 - foto di Svetlana Romantsova

Già con il titolo in tasca, libera dal risultato dell’ultima tappa di Cucumbo, Mikaili Sol ha affrontato la competizione brasiliana con grinta e determinazione, diventando la regina del Kitesurf freestyle 2019. La giovane atleta ha disputato due manche impeccabili, già da sabato pomeriggio si era capito subito che sarebbe stata protagonista anche qui e che l’avremmo vista salire sul podio della tappa Superkite Brasile. I venti leggeri dei primi giorni purtroppo non hanno permesso a queste spettacolari riders di esprimersi al meglio, già dalle prime sessioni; questo ha consentito di risparmiare le forze per la seconda parte dell’evento. Il venerdì è stato caratterizzato da diversi cambi di programma, la seconda semifinale è stata prima annullata e poi sospesa per 2 volte. Finalmente sabato dopo le 10:30 di mattina, il vento si è stabilizzato e si è riusciti finalmente a svolgere le sessioni regolarmente, andando a definire quelle che sarebbero state poi le 4 finaliste: Mikaili Sol, Pippa van Iersel, Bruna Kajiya e Rita Arnaus.

advertising

Il podio della tappa di Cucumbo, Brasile, foto di Svetlana Romantsova
Il podio della tappa di Cucumbo, Brasile, foto di Svetlana Romantsova

Come da previsione meteo, anche durante le finali, il vento ha fatto i capricci e dopo una serie di alti e bassi, finalmente alle 11:40, la bandiera verde è stata issata, con condizioni di vento tra 17e 20 nodi, il minimo indispensabile per poter garantire il giusto spettacolo a questa entusiasmante disciplina.

La finale è stata sin dall’ inizio una storia tra le due brasiliane Mikaili Sol e Bruna Kajiya, impossibili da raggiungere per le altre due concorrenti, che hanno visto da subito le due atlete fuggire creando un gap troppo grande da colmare.

Mikaili Sol
Mikaili Sol durante le finali di Cucumbo, Brasile, foto di Svetlana Romantsova

Le due brasiliane hanno eseguito una sequenza di “trick” precisi ed eleganti, facendo salire lo “score” rapidamente; catturando tutta l’attenzione del pubblico che ormai tifava solo per loro.

Mikaili ha progressivamente fatto registrare i punteggi più alti, iniziando con un 7,83 e poi realizzando un 8,8 eseguendo un “heart attack” semplicemente sublime, portandosi così a 34,2 punti totali, con ancora due tentativi da poter realizzare.

Ecco quindi il turno di Bruna, che realizza subito 8 punti con un “back-to-blind”, atterra dolcemente e controllando perfettamente la tavola incita il pubblico, non a caso è considerata la rider più elegante del circuito. Quindi rientra in acqua e realizza anche lei un “hearth attack” che registra 8,3 punti; esecuzione impeccabile, ora capiamo perché per molte atlete è il punto di riferimento del free style mondiale. Questo però non le è bastato per superare la più giovane avversaria, che è stata premiata dalla costanza della prestazione, salendo sul gradino più alto del podio.

Pippa van Iersel
Pippa van Iersel durante un salto nella semifnale di Cucumbo, Brasile, foto di Svetlana Romantsova

Purtroppo lo spettacolo non è stato l’unico protagonista della giornata, un incidente infatti ha caratterizzato la finale, vedendo Bruna come protagonista. Nel suo settimo e ultimo salto, nella fase di atterraggio, si è scontrata con surfista, che è entrato nella zona della competizione, ignorando la segnaletica atta a delimitare l’area. Bruna non ha potuto vederlo perché nascosto dalle onde nella fase di preparazione al salto. La brasiliana nella fase di discesa non è riuscita ad evitare la collisione con la tavola da surf, tagliandosi profondamente il ginocchio, così è stata portata in ospedale per saturare la ferita. Nel frattempo la polizia, che è arrivata sulla scena dell’incidente è intervenuta per garantire il normale svolgimento della manifestazione, dato che i surfisti, hanno continuato indisturbati ad invadere il campo di regata.

Rita Arnaus
Rita Arnaus applaudita dal pubblico, foto di Svetlana Romantsova

La battaglia per il terzo posto è stata altrettanto avvincente e combattuta tra la spagnola Rita Arnaus e l’olandese Pippa van Iersel.  La spagnola si è aggiudicata il terzo gradino del podio di Cucumbo per soli 0,15 punti. L’olandese invece, grazie ad una finale per il terzo e quarto posto disputata senza rischi, ha potuto fare un balzo in avanti nella classifica generale, chiudendo terza.

Pippa van Iersel
Pippa van Iersel, foto di Svetlana Romantsova

Classifica della tappa di Cucumbo

1° Mikaili Sol (BRA) (Duotone, ION) 34,2 - 2° Bruna Kajiya (BRA) (North Kiteboarding) 31,3 - 3° Rita Arnaus (ESP) (Slingshot) 20,6 

Classifica finale freestyle World Championship GKA 2019

1°World Champion: Mikaili Sol (BRA) (Duotone, ION) 8.400 - 2° Bruna Kajiya (BRA) (North, Mystic) 8.235 - 3° Pippa van Iersel (Duotone, ION) (NED) 8.103 - 4° Rita Arnaus (ESP) (Slingshot) 8.070 - 5° Paula Novotna (CZ) (Duotone, ION) 8.070

Complimenti anche a Francesca Bagnoli (ITA) (Duotone, ION) che con 4.068 punti si posiziona 9° nella classifica generale 2019

Marco Cristofari

 

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare