Home > Comunicazione > Press Mare > Salone Nautico Venezia, una città a servizio di un evento

Tag in evidenza:

Salone Nautico Venezia, una città a servizio di un evento

 Stampa articolo
Salone Nautico di Venezia
Salone Nautico di Venezia

È il sindaco della capitale della Serenissima, Luigi Brugnaro, a dichiarare quanto la città tenga al Salone Nautico Venezia l’evento che al 18 al 23 giugno riporta l’industria nautica «dove è nata». È proprio nell’Arsenale di Venezia che a partire dal 1200 ha dato vita alle navi che hanno reso la città lagunare il cuore del mondo nel XV e XVI secolo.

advertising

Fu proprio qui che prese forma il concetto di industria nautica, che velocizzò il processo di costruzione delle navi grazie a un’organizzazione che prevedeva una sorta di lavoro in catena di montaggio ante litteram, con le maestranze specializzate che eseguivano in successione le diverse operazioni di assemblaggio.

Salone Nautico di Venezia
Salone Nautico di Venezia

Le parole usate da Brugnaro danno la magnitudine della fiducia che Venezia ripone sul suo salone: «è una grande scommessa a cui stiamo lavorando con il massimo impegno e le premesse sono positive. L'importante l'importante è che il pubblico sia soddisfatto della visita a Venezia e al Salone e promuovere occasioni d'incontro: a noi interessa che la città dia un segnale di risveglio e di riappacificazione con il mare, il nostro mare Adriatico che deve avere la sua voce. Sono certo che sarà un salone meraviglioso: avremo il passaggio della Pattuglia Acrobatica Nazionale delle Frecce Tricolori nel giorno dell'inaugurazione e poi eventi per tutte le fasce di età. Negli spazi espositivi, promuoveremo un concorso internazionale per studi e progetti di barche, spiegheremo il restauro delle navi, ci sarà la possibilità di provare la voga alla veneta, di vedere la centrale operativa del Mose, organizzeremo incontri sui motori ibridi e le più moderne tecnologie, gare culinarie, iniziative per i bambini a cui saranno dedicati la visita al sommergibile Dandolo e al Museo Navale, concerti e spettacoli che contamineranno anche Forte Marghera e tutta la Terraferma». 

Salone Nautico di Venezia
Salone Nautico di Venezia

L’evento parte da un’idea del Gruppo Ferretti, tra i primi a credere nel capoluogo veneto come sede espositiva di successo. Alberto Galassi, amministratore delegato della costellazione di cantieri tra i più noti al mondo gestiti dal gruppo ha dichiarato in sede di presentazione dell’appuntamento: «se c’è un posto in Italia che può fare concorrenza a Montecarlo per standing e ambiente questo è Venezia. Ci credo da tempo, l’anno scorso abbiamo celebrato i 50 anni del nostro gruppo qui e torniamo per la presentazione delle nostre novità. Ho suggerito di partecipare anche ai nostri concorrenti». E sono già due i nomi che hanno accettato l’invito. Il primo è Cranchi che espone l’E52S e M44HT, due dei best seller del cantiere di Piantedo; il secondo è Montecarlo Yachts che celebra così i suoi primi 10 anni esponendo i suoi eleganti flybirde poco distante da Monfalcone, dove ha sede e centro produttivo.   

Salone Nautico di Venezia
Salone Nautico di Venezia

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare