Home > Comunicazione > Press Mare > Giornata del Mare e della Cultura Marina, una festa che sia stimolo

Giornata del Mare e della Cultura Marina, una festa che sia stimolo

 Stampa articolo
Civitavecchia
Civitavecchia

Santa promozione del mare e della cultura marinara

Si è celebrata stamattina a Civitavecchia la Giornata del Mare e della Cultura Marina - istituita meritatamente dal già ministro Del Rio su richiesta del presidente Ucina Carla Demaria  – alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, e il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino.

advertising

Nel corso della stessa sono stati premiati tutti gli istituti scolastici che hanno partecipato al progetto “Cittadini del mare”, scritti volti a rendere consapevoli l’ambiente scolastico e i cittadini dell’importanza che rappresentano le risorse, le ricchezze, le opportunità che può offrire il mare sotto l’aspetto non solo culturale, ma anche ricreativo-sportivo e ancor più in questo momento di fame di lavoro per incentivare tante attività imprenditoriali. Prima della grande crisi, il cluster marittimo era un comparto economico in grande sviluppo, dove gli investimenti privati e pubblici erano maggiormente remunerati.

Speriamo che il ministro Bussetti toccando la scuola, la parte più sociale della vita delle nostre coste, si impegni per dare riconoscimento interazionale ai nostri titoli di studio marittimi, finora subalterni a quelli anglosassoni, ma anche per attuare una valorizzazione di coste e mari adeguati all’immenso sviluppo tecnologico che stiamo vivendo. Il mare è un’immensa ricchezza a nostra disposizione, che altri paesi mediterranei già sfruttano con intelligenza, vedi ad esempio il settore della pesca. Non restiamo ancora una volta prigionieri delle nostre furbizie politiche. L’industria delle costruzioni nautiche e quelle delle navi da crociera, cioè la cantieristica del lusso, sono tra le prime al mondo, vorrà pure dire qualcosa. E’ assurdo che restino sole in questo momento di grande trasformazione, specialmente ambientale. Ancor una volta il mare può dare tanto lavoro, non lasciamoci sfuggire le opportunità che crea.

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare