Home > Comunicazione > Press Mare > UCINA e NAUTICA ITALIANA: segnali di distensione

UCINA e NAUTICA ITALIANA: segnali di distensione

 Stampa articolo

«Nel rapporto di confronto con Nautica Italiana - spiega Demaria - dobbiamo raggiungere una fase di dialogo. Mi auguro di poter annunciare di aver ottenuto questo obiettivo già nei prossimi giorni, magari entro la fine del Salone. Poi si potrà ragionare insieme sulla riunificazione del settore. Lavoriamo per gradi, passo dopo passo.

advertising

Carla Demaria e Lamberto Tacoli
Carla Demaria e Lamberto Tacoli

Così dichiarava Carla Demaria giusto un paio di giorni fa in un’intervista ai colleghi di “The Meditelegrafh. In merito a tale dichiarazione, abbiamo ricevuto oggi la nota di Nautica Italiana che pubblichiamo di seguito

"Registriamo con piacere le parole del Presidente Ucina, che parla di dialogo tra le Associazioni. Dialogo che Nautica Italiana ha sempre auspicato fin dalla sua fondazione. Oggi, come allora, Nautica Italiana è disponibile a un percorso di dialogo con l’obiettivo di sviluppare una potenziale progressiva integrazione delle due Associazioni. L'auspicio sarebbe la creazione di un modello che le vede unite sotto un unico cappello. In particolare Nautica Italiana pone quali primi temi sui quali lavorare il coordinamento degli eventi espositivi e dell'attività legislativa."

 

Ovviamente ausipichiamo che da queste belle dichiarazioni delle due Associazioni si possa passare ai fatti. Come PressMare va sostenendo da un paio d’anni, la divisione del settore in due fronti contrapposti non fa bene a nessuno. Il clima che stiamo vivendo in questi giorni di Salone Nautico di Genova, dove il pubblico è accorso come non accadeva da tempo, deve essere da stimolo per una riflessione profonda che porti ad avviare una fase di dialogo costruttiva, capace di dare sostanza ed enfasi alla ripresa in atto. Un fronte comune nei confronti delle problematiche che ancora investono la nautica, un fronte comune nel difficile iter che porterà alla nuova legge sulla nautica, un fronte comune riguardo le annose questioni legate al demanio, un fronte comune nel dialogo con le istituzioni sia locali sia centrali, mai come oggi vicine alle problematiche del settore.

 

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare