Home > Comunicazione > Press Mare > Garmin Marine al METSTRADE 2016 di Amsterdam: tutte le novità

Garmin Marine al METSTRADE 2016 di Amsterdam: tutte le novità

 Stampa articolo
Lo stand Garmin in una delle precedenti edizioni del METS
Lo stand Garmin in una delle precedenti edizioni del METS

Chartplotter, ecoscandagli, moduli eco, trasduttori, trasduttori Panoptix, trasduttori wind, display multifunzione, antenne radar, autopiloti, radio VHF, radio AIS, smartwatch e GPS, telecamere e action cam, bussole, apps, accessori. Ciò che Garmin mette a disposizione degli appassionati di mare, nautica e di tutte le attività del tempo libero connesse, è un’offerta che numericamente ha davvero dell’incredibile. L'aspetto straordinario della proposta Garmin, però, a nostro avviso sta nella capacità che il colosso statunitense dell’elettronica ha di proporre novità praticamente a getto continuo. Uno sforzo tale da rendere tangibile quanto sviluppo, quanta ricerca e quanto lavoro ci siano da parte di progettisti e ingegneri, per offrire all’utenza prodotti sempre aggiornati, capaci spesso di spostare verso l’alto l’asticella dell’innovazione nell’ambito dell’elettronica “marine”.

Ci apprestiamo a vivere il METSTRADE 2016 di Amsterdam, l’evento clou per il mondo del business to business che ruota attorno all’accessoristica nautica, certi che Garmin Marine, la divisione nautica della holding, evidenzierà la propria presenza con uno stand come al solito pieno dei propri apparati, dove massimo risalto verrà dato alle novità (16 + una, per non sfidare la tradizionale scaramanzia degli uomini di mare non citiamo il numero) presentate in anteprima mondiale la scorsa settimana al più importante boat show del mondo, quello di Fort Lauderdale, in Florida.

Facciamo dunque un rapido riepilogo di quelle che saranno le novità continentali presenti al METS.

I VHF 110i e 210i AIS, sono due nuovi sistemi di comunicazione dedicati alla nautica. Grazie al nuovo design, si abbinano perfettamente con gli ultimi chartplotter e display multifunzione Garmin GPSMAP 722 e 922, GPSMAP 1022 e 1222, GPSMAP serie 7400 e serie 8400 per una console in pieno stile Marine. I VHF Garmin 110i e 210i sono robusti, compatti, impermeabili e dotati di sistema DSC di Classe D. La Chiamata Digitale Selettiva, detta anche DSC o Digital Selective Calling, è un’importante funzionalità di sicurezza che permette, premendo un singolo pulsante, di attivare una chiamata di emergenza contenente l’identificativo dell’imbarcazione MMSI, se programmato dall’utente, e la sua posizione. Il segnale viene immediatamente ricevuto da ogni altro apparato DSC situato a distanza utile e viene ripetuto ogni 4 minuti.

Il nuovo trasduttore da interno GT8HW-IH utilizza la tecnologia CHIRP per garantire una visualizzazione ad alta definizione di tutto ciò che si trova sotto l’imbarcazione. Il cono di lettura, con ampiezza fino a 24 gradi, fornisce un'area di lavoro nettamente superiore rispetto ai trasduttori tradizionali e grazie alla frequenza 150-240 kHz con potenza di 250 W garantisce un notevole dettaglio sui bassi fondali.

Il trasduttore da poppa GT15M-TM è dedicato a chi ricerca una visualizzazione nitida del fondale e dei pesci. Grazie alla tecnologia CHIRP con frequenze 85-165 kHz e potenza di 600 W il trasduttore GT15M-TM è in grado di raggiungere una portata massima orientativa fino a 500 metri di profondità.

Il Panoptix™ Forward PS51-TH, è un nuovo trasduttore passante compatto della famiglia Panoptix™ che introduce la funzionalità FrontVü. Cos’è? FrontVü fornisce in tempo reale immagini precise e dettagliate del fondo e degli ostacoli che si trovano davanti alla prua dell’imbarcazione, permettendo così di evitarli e navigare in tutta sicurezza. Le sue dimensioni ridotte e il facile sistema di montaggio passante rendono questo trasduttore adatto per tutti i tipi di imbarcazione, dalla vela al motore.

GPSMAP 722 e 922 sono chartplotter touchscreen da 7” e 9”; GPSMAP 1022 e 1222 invece sono strumenti dotati di comodi e intuitivi tasti e display da 10” e 12”. I nuovi chartplotter sono disponibili anche nella versione combinata con modulo ecoscandaglio integrato. Grazie a questi innovativi prodotti la linea di chartplotter Garmin si arricchisce di due nuovi display: un 9” touchscreen e un 12” a tasti. I GPSMAP 722 e 922 sono semplici da leggere sia di giorno sia di notte grazie all’ampio display luminoso da 7” e 9”. Entrambe le versioni sono dotate di connettività wireless per utilizzare le apps Garmin e interfacciarsi con le action-cam VIRB e di un ricevitore GPS/GLONASS da 10 Hz, ad alta sensibilità, che aggiorna la direzione e la posizione 10 volte al secondo, permettendo di visualizzare i movimenti dell’imbarcazione in modo fluido. A chi preferisce uno strumento dotato di tasti, Garmin propone i nuovi chartplotter GPSMAP 1022 e 1222 con display da 10” e 12”. Entrambi sono dotati di antenna GPS/GLONASS da 10 Hz, doppio slot per SD card e una comoda e intuitiva interfaccia dotata di tastiera e pomello con comando a pressione, oltre a 4 tasti programmabili per accedere velocemente alle funzioni preferite. I modelli xsv sono dotati di modulo ecoscandaglio integrato da 1 kW CHIRP e funzioni CHIRP ClearVü e CHIRP SideVü, un aiuto prezioso per vedere cosa accade sotto e ai lati dell’imbarcazione grazie a immagini incredibilmente nitide e ad alta risoluzione.

I nuovi radar allo stato solido GMR Fantom 18 e 24 sono dotati di funzione MotionScope™, che sfrutta l’effetto doppler per rilevare la velocità dei bersagli in movimento con estrema precisione, e potenza di 40 W, la più alta della sua categoria. Disponibile con antenna da 18” e 24”, questa nuova serie di radar offre tutti i vantaggi della tecnologia allo stato solido tra cui il basso consumo energetico e l’accensione immediata senza necessità di riscaldamento, al contrario dei normali sistemi magnetron. Entrambe le versioni sfruttano la pionieristica tecnologia di elaborazione del segnale Pulse Compression, che è in grado di massimizzare l’energia sui target per individuarli più facilmente senza compromettere la risoluzione, e la tecnologia Pulse Expansion, che concentra al massimo l’energia sui bersagli ampliandone le dimensioni sul display per identificarli a distanze maggiori.

L’innovativa antenna radar GMR 18HD+ ha una potenza di trasmissione di 4 kW, una portata di 36 miglia nautiche e numerose funzioni che migliorano la definizione dei bersagli per una navigazione sempre più sicura. Grazie ai nuovi filtri dinamici, la nuova antenna radar consente di ottenere una definizione estremamente nitida delle immagini e del rilevamento dei bersagli in qualunque condizione.

Tante novità, dunque, che vanno a inserirsi in una gamma già di per sé vasta e articolata per accontentare un'utenza eterogenea, qualsiasi sia la necessità di chi va per mare per passione o per professione. E sono proprio la capacità di soddisfare le istanze del singolo, la qualità dei prodotti, l'innovazione e la tecnologia che essi portano in dote, la semplicità e razionalità delle loro interfaccia utente, oltre al listino competitivo in termini di rapporto qualità/prezzo, alcuni dei "segreti" che spiegano il grande successo che Garmin Marine sta riscuotendo nel mondo. Una crescita che per il mercato italiano assume dei contorni ancor più rilevanti, incredibili pur nella loro concretezza, visto che nei primi nove mesi del 2016 il marchio americano ha fatto registrare addirittura un sonoro +48% in termini di fatturato, ben oltre il trend di crescita di Garmin Marine a livello internazionale. Ergo, un doveroso chapeau agli uomini che compongono il team della filiale italiana!

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare