Home > Comunicazione > Press Mare > La torcia olimpica è arrivata a Rio in barca, tedofori i fratelli Grael

La torcia olimpica è arrivata a Rio in barca, tedofori i fratelli Grael

 Stampa articolo
Torcia olimpica Rio 2016 fratelli Grael
Torcia olimpica Rio 2016 fratelli Grael

Stanotte ora italiana si aprono i 31mi Giochi Olimpici dell’era moderna. La torcia olimpica è arrivata a Rio via mare, portata dai fratelli Lars e Torben Grael, leggende viventi della vela e promotori dello sport in Brasile. Una bella soddisfazione per lo sport velico mondiale, in genere considerato marginale rispetto alle discipline più popolari. Tuttavia le Olimpiadi dell’era moderna hanno visto svolgersi le regate veliche fin dalla seconda edizione, a Parigi nel 1900. E tra poche ore saranno due velisti, Peter Burling e Blair Tuke, i portabandiera della Nuova Zelanda nella cerimonia inaugurale, mentre per l’Italia sarà in campo, come noto, la nuotatrice Federica Pellegrini.

advertising

Tornando alla famiglia Grael, va sottolineata la sua importanza nel movimento olimpico brasiliano non limitata allo sport velico. Il nonno era un ingegnere minerario danese ed eccellente velista, giunto in Brasile per lavoro, insegnò ai nipoti la vela a bordo del 6m S.I. che vinse l’oro per la Danimarca ai Giochi del 1912.

Torben Grael, molto noto in Italia per essere stato il tattico di Luna Rossa, è impegnato da anni in un’attività di formazione per ragazzi con disagio sociale attraverso i mestieri del mare e della cantieristica. Quello che ne fa uno degli atleti di riferimento per il Brasile sono le sue cinque medaglie olimpiche conquistate nella vela, mentre oggi è il direttore tecnico della nazionale olimpica brasiliana, della cui squadra fanno parte i suoi figli, Marco e Martina, entrambi in regata sugli skiff 49er. Ma non si pensi a selezioni familistiche: Martina Grael in coppia con Kahena Kunze è tra gli equipaggi favoriti per andare a medaglia nel 49erFX - lotteranno contro le nostre Giulia Conti e Francesca Clapich che hanno “soffiato” loro il Mondiale 2015 – aumentando con buona probabilità il medagliere di famiglia, fermo a quota sette, perché Lars Grael si portò a casa due bronzi olimpici sul Tornado – Seul ’88 e Atlanta ’96 – prima di perdere una gamba in allenamento, investito da un motoscafo. Questo non gli ha impedito di continuare a regatare in classe Star tanto da vincerne il campionato Mondiale nel 2015 davanti ad altri mostri sacri senza alcuna limitazione fisica. Non solo, è stato anche Segretario nazionale allo Sport, proseguendo in politica l’impegno sociale del fratello. 

Soltanto stanotte scopriremo se sarà uno dei due fratelli Grael, piuttosto che il mitico Pelé, l’ultimo tedoforo che accenderà la fiamma olimpica di Rio 2016.

Giuliano Luzzatto
@gluzzatto

Nota di servizio: la cerimonia di apertura delle Olimpiadi sarà trasmessa a partire dalle 23.50 da Rai 2, Raisport 1 e Raisport 2. Lo streaming sarà disponibile sul sito www.rai2.rai.it   oppure on demand su Rai Replay.

 

 

Le ultime notizie di oggi
 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare