Home > Comunicazione > Press Mare > Classe Figaro e i nuovi progetti per Figaro III

Classe Figaro e i nuovi progetti per Figaro III

 Stampa articolo
Figaro III
Figaro III

Come molti appassionati sanno già, domani, 31 marzo 2016, saranno svelati e presentati alla stampa i nuovi progetti del Figaro III. Come di consueto l'attesa è sempre colorita da chi in qualche modo vuole provare a lanciarsi sull'onda delle ipotesi, delle idee trapelate dai coinvolti poi condivise con amici e altri appassionati se non addirittura sul web, come ha fatto Gildas Morvan sul suo profilo Twitter arrivando a pubblicare addirittura le schermate dei computer degli architetti coinvolti nello sviluppo del progetto per la Classe Figaro.

Sicuramente tutto questo alimenta l'aspettativa che per molti già era abbastanza carica di curiosità senza bisogno di ulteriori rinforzi, ma non possiamo non ammettere anche noi che aver visto i disegni di quella che sarà la Figaro III ci ha incuriositi molto. Vediamo ora quali sono i contorni della vicenda.

I nuovi progetti per Figaro III sono attualmente alle battute finali del loro sviluppo, come richiesto dalla Classe Figaro che li ha commissionati per la creazione delle barche che prenderanno parte alle regate di classe dalla stagione 2019.

Le indiscrezioni che hanno visto anche circolare sul web disegni e ipotesi di chi chiaramente attende con molta curiosità di vedere cosa accadrà domani alla presentazione ufficiale dell’ultima evoluzione del Figaro Beneteau, ci dicono che si tratterà di un progetto fortemente innovativo.

Le specifiche richieste dalla classe Figaro alle tre aziende selezionate per lo sviluppo del progetto prevedono un costo massimo di 150.000,00 Euro, una lunghezza di m 9,50 e che si tratti di una barca in grado di esprimere perfomance superiori in termini di velocità ed efficienza rispetto il precedente modello.

Le tre aziende coinvolte sono Finot-Conq/Manuard, VPLP-Verdier e Mer Forte (Desjoyeaux) e tutte hanno già presentato un preliminare attualmente in fase di studi da parte di un gruppo di skipper. Gildas Morvan, navigatore, ha utilizzato il suo profilo Twitter per svelare le opinioni di alcuni architetti. Da quanto si riesce ad apprendere tra gli studi preliminari immaginati potrebbe esserci un scafo a foil, con chiglia basculante o altre soluzioni che sicuramente faranno del Figaro III un mezzo innovativo e altamente performante. 

Questo il link al profilo di Morvan nel quale trovare alcune delle immagini di cui stiamo parlando, oltre quella che vi proponiamo qui.

https://twitter.com/GILDASMORVAN?ref_src=twsrc%5Etfw