Home > Comunicazione > Press Mare > Nautica: intervista cantieri italiani a Taiwan

Nautica: intervista cantieri italiani a Taiwan

 Stampa articolo
PressMare Occchio
PressMare Occchio

Durante i due giorni di fiera appena trascorsi qui a Kaohsiung, Taiwan, dove la nostra redazione sta seguendo la seconda edizione del Taiwan International Boat Show, abbiamo incontrato diversi rappresentanti dell'industria italiana e internazionale che hanno deciso di prendere parte a questo evento. Abbiamo avuto modo di parlare con alcuni di loro e ne abbiamo approfittato per farci raccontare la loro esperienza e soprattutto le aspettative su questo mercato per molti versi ancora tutto da inventare.

In questa occasione vi proponiamo l'intervista a Cesare Mastroianni, direttore commerciale del cantiere Absolute, il quale ci ha spiegato le ragioni della presenza del cantiere italiano sul territorio di Taiwan in quest'occasione.

Cesare Mastroianni con le sue  parole ci ha offerto anche qualche spunto per comprendere il perchè della presenza di numerosi altri cantieri come per esempio Ranieri International, ZAR Formenti, Azimut, Montecarlo Yachts, Beneteau, Jeanneau, Bavaria e Princess.

Contrariamente a quanto si possa facilmente pensare, i cantieri europei a Taiwan, nonostante un'industria locale molto attiva e in grado anche di produrre barche di qualità come quelle che da anni esporta soprattutto negli USA, nonostante agevolazioni fiscali importanti riservate alle aziende taiwanesi, riescono a catturare l'attenzione del pubblico che è disposto anche a superare la differenza di costo in nome del made in Europe e soprattutto del design. Anche oggi un operatore locale specializzato nella realizzazione di accessori destinati alle imbarcazioni da diporto e che vende i suoi prodotti in tutto il mondo, ci ha detto che ritiene le barche realizzate in Italia le migliori al mondo. Absolute è sicuramente uno dei cantieri che concorrono a far percepire la nautica made in Italy come ci è stata descritta dall'operatore di Taiwan, non a caso, come ci dice Mastroianni nell'intervista che vi proponiamo in questo video, hanno già venduto due barche a clienti taiwanesi e il dealer locale è molto stimolato dalla percezione che il pubblico del suo paese ha delle barche del cantiere italiano. 

Altre interessanti notizie Mastroianni ce le offre tra le righe, come per esempio alcune anticipazioni sui nuovi modelli del prossimo anno.