Home > Comunicazione > Press Mare > Vela Olimpica: Bissaro-Sicouri sono secondi nel Mondiale in corso in Florida

Vela Olimpica: Bissaro-Sicouri sono secondi nel Mondiale in corso in Florida

 Stampa articolo
Bissaro-Sicouri a Clearwater, Florida, Mondiale Nacra 17
Bissaro-Sicouri a Clearwater, Florida, Mondiale Nacra 17

Clearwater, Florida - Ai Campionati del Mondo delle classi olimpiche 49er, 49er FX e Nacra 17 si è  finalmente visto un campo di regata degno del livello della competizone. Infatti, se a Eolo non si comanda, chi decide le "venue" dovrebbe tener conto dell'eventualità di condimeteo che possono risultare proibitive a causa delle caratteristiche specifiche del luogo. A Clearwater, sulla costa atlantica della Florida settentrionale, il fondale è molto basso e i giorni scorsi il vento a oltre 20 nodi ha generato onde corte e ripidissime che hanno messo in crisi le attrezzature e costretto gli equipaggi a un inutile rodeo. Di più: le scuffie con gli skiff fanno parte del gioco quindi da mettere in conto. Ma se la testa d'albero punta il fondo il sottile tubo in carbonio si spezza. Sono stati oltre 30 i disalberamenti, un inutile dispendio di denaro e una situazione "unfair", come definita da Giulia Conti sul blog della classe, rispetto a coloro che si stanno giocando l'accesso ai Giochi di Rio. Se a questo aggiungiamo ufficiali di regata non certo all'altezza di un mondiale, l'esordio di questa manifestazione non è certo stato dei migliori.

Cpn una una brezza tra i 4 e gli 8 nodi d’intensità tutte le flotte sono riuscite a chiudere la giornata con il pieno di regate, tre per i catamarani Nacra 17 e quattro per gli equipaggi femminili del doppio acrobatico 49er FX e per quelli maschili del 49er. Ottimo risultato per l’equipaggio azzurro del Nacra 17, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, risaliti fino al secondo posto della classifica generale provvisoria, dietro i detentori del titolo iridato, i francesi Besson-Riou, e davanti agli australiani Waterhouse-Darmanin. Dopo aver chiuso la giornata di mercoledì con una bella vittoria, ieri hanno proseguito la serie positiva piazzando un 3-10-2 nelle tre prove disputate, che portano a otto il totale delle regate concluse in questi primi tre giorni di Campionato.

Per quanto riguarda gli skiff, gli uomini dei 49er hanno approfittato della brezza da terra del primo mattino per recuperare  le prove perse nei giorni precedenti. Assoluto il dominio dei kiwi Burling-Tuke, Campioni del Mondo in carica, con cinque primi su cinque prove, dietro la classifica è più corta e ha in Jacopo Plazzi e Umberto Molineris l’equipaggio azzurro al momento meglio piazzato, in 16ma posizione, con i parziali 4-16-7-23-12. Gli altri italiani: 23mi Tita-Zucchetti, 28mi Crivelli Visconti-Togni, 33mi Dubbini-Dubbini e 48mi Cherin-Tesei.
Sul fronte femminile, le Campionesse del Mondo in carica Giulia Conti e Francesca Clapcich hanno aperto la giornata con una vittoria, seguita da 13- 3 -10 che equivalgono al 9° posto in una classifica anche in questo caso corta e altrettanto anomala, con un tris di outsider al comando: le tedesche Jurczok-Lorenz in prima posizione, le danesi Schutt-Schutt in seconda e le inglesi Dobson-Ainsworth in terza. Davvero minimo lo scarto tra le prime e le decime, campionato apertissimo, con tante prove ancora da disputare fino a domenica, con in programma le Medal Race (per tutte tre le classi)  a punteggio doppio per i migliori dieci. 
Ricordiamo che il 49er, un progetto di Julian Bethwaite nel 1995, è classe olimpica dai Giochi di Sydney del 2000, mentre sia il 49er FX (stesso scafo del 49er, ma con vele più piccole, per equipaggi interamente femminili) che il catamarano Nacra 17 (disegnato da Morrelli&Melvin nel 2011, per equipaggi misti uomo-donna) faranno il loro esordio “a cinque cerchi” proprio alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, il prossimo agosto.

Giuliano Luzzatto
Twitter:@gluzzatto
©Riproduzione riservata
 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare