Home > Comunicazione > Press Mare > Nautica: Sergio Cutolo, Hydrotec e il Darwin Class 107 di Cantiere delle Marche

Nautica: Sergio Cutolo, Hydrotec e il Darwin Class 107 di Cantiere delle Marche

 Stampa articolo
MY Storm Darwin Class 107
MY Storm Darwin Class 107

"Ogni dettaglio tecnico è progettato per essere esteticamente piacevole. Ogni dettaglio estetico è pensato per essere tecnicamente efficiente".

Darwin Class 107’ ovvero 300 tonnellate di acciaio e alluminio cui lo studio Hydrotec dell’Ing. Sergio Cutolo ha dato forma, ne ha reso estremamente efficiente la parte immersa, la carena, caratterizzandone però anche l’estetica, con un design da barca muscolosa, che potremmo definire come emblema di quelle unità votate non solo alla crociera ma ai viaggi nei mari più lontani, difficili. Darwin Class 107’ realizzato dal Cantiere delle Marche, è dunque uno yacht di successo interamente progettato dalla Hydrotec e per questo emblematico per ciò che questo studio di progettazione è in grado oggi di realizzare nell’ambito delle costruzioni nautiche. A vent’anni dalla fondazione, Sergio Cutolo è riuscito a plasmarne l’attività della sua azienda, ciò che Hydrotec può offrire a cantieri e armatori, pescando dalla propria esperienza personale che lo ha visto non solo protagonista nella progettazione navale, ma, sin dagli esordi, uomo totalmente coinvolto in ogni fase dello sviluppo di un’unità: dal foglio bianco sul quale si annotano le caratteristiche salienti e i primi segni del concept, fino al varo della barca.

“Essere diventato nel ’91, a 32 anni, direttore tecnico di Baglietto – ci ha detto l’Ing. Cutolo - quindi aver avuto la possibilità di lavorare in una realtà non solo di grande tradizione ma anche impegnata sullo sviluppo di tanti progetti importanti, toccando con mano ogni giorno tutti gli aspetti e le problematiche che ruotano attorno alla costruzione di una barca, è stata indubbiamente un’ottima palestra. Ogni giorno vissuto in Baglietto è stato come accumulare un anno di esperienza in più. Nella mia carriera – continua Cutolo – ho lavorato su tante barche diverse, anche radicalmente differenti: dagli yacht veloci ai multiscafi, dagli aliscafi ai trawler, alle unità semidislocanti, ma anche sulle barche a vela, delle quali ho sempre subito il fascino, sin da adolescente. Amo il Darwin Class 107’ perché sono convinto che quella dell’Explorer sia la tipologia di yacht che meglio rappresenta il punto di arrivo per chi, come me, ha sempre avuto passione per le barche. È la giusta sintesi fra barca a vela e barca a motore, capace di far vivere pienamente il mare facendo crociera, stando comodi, potendo godere del proprio tempo in un insieme affidabile e sicuro.”

La Darwin 107’, attuale ammiraglia della Darwin Class, che abbiamo visitato durante il Cannes Yachting Festival, è effettivamente un’unità speciale, un’explorer ottimamente costruita dal Cantiere delle Marche, realizzata su misura per il suo armatore e in grado di far percepire sia la qualità della costruzione e dell’allestimento, sia la bontà di un design dove funzione e funzionalità vanno di pari passo con le scelte di buon gusto, per un insieme sempre omogeneo e gradevole.

“Abbiamo progettato la barca utilizzando tutte le caratteristiche tecniche ed estetiche che hanno reso la Classe Darwin un successo mondiale, creando un concept al quale abbiamo fortemente creduto, stabilendo un nuovo termine di paragone per barche di queste dimensioni. Una nave dove i volumi sono sempre molto generosi, sia quelli riservati agli ospiti sia quelli per l’equipaggio e le zone di servizio, paragonabili, piuttosto, a quelli di unità ben più grandi più grandi.

Come tutte le navi della Darwin Class, anche questa 107 è un’unità fortemente personalizzata alle necessità del suo armatore, un proprietario esperto, tanto appassionato, che trascorre lunghi periodi dell’anno a bordo con la sua famiglia.