Home > Comunicazione > Press Mare > Fiart Forty, il test di PressMare

Tag in evidenza:

Fiart Forty, il test di PressMare

 Stampa articolo
Fiart Forty Genius
Fiart Forty Genius

L’open per antonomasia, il motoscafo per gli amanti dei bagni di mare e di sole, la barca comoda per fare crociera ma sostanzialmente sportiva, veloce, un oggetto dal design curato ma con doti marine vere, serie, per dare sicurezza e comfort. Questa è l’essenza del Fiart 38S, una barca che abbiamo imparato ad apprezzare nel tempo è che ora è pronta per affrontare una seconda giovinezza ma senza grandi ritocchi, a parte il nome, divenuto Fiart Forty Genius.

Oltre a ciò l’elemento di discontinuità più evidente rispetto al modello precedente è la presenza di una versione con top di protezione del pozzetto che, grazie a una parte centrale soft, può essere completamente aperto, lasciando entrare sole e aria, oppure chiuso, con la struttura fissa che funge da supporto a tendaggi opzionali, in grado sigillare completamente il pozzetto. Un dettaglio capace sicuramente di elevare la vivibilità dell’imbarcazione rispetto alla versione open, che ne è sprovvista, rendendola utilizzabile anche in caso di condizioni avverse oppure d’inverno, ma che a nostro giudizio non è così efficace dal punto di vista estetico. L’essenza di barca mediterranea che ha decretato il successo del modello senza copertura, le sue linee pure da cruiser sportivo restano a nostro parere le migliori, ma per dare un giudizio equo sul piatto della bilancia oltre al design vanno sicuramente messe sia il comfort sia la funzionalità della nuova versione, decisamente maggiori.

Diverse leggere modifiche le abbiamo rilevate anche nel sotto coperta, dove però il layout rimane sostanzialmente invariato. Ci sono sempre due cabine a poppa - una a letto singolo l’altra con due letti affiancati - l’armatoriale e il bagno sono ancora a prua, con dinette pranzo e cucina di bordo a centro barca, ma lo spazio sembra tuttavia maggiore. Merito sicuramente delle scelte fatte in termini di arredo sia per le nuance chiare di mobili e tappezzerie sia per la messa in opera di alcuni dettagli che agevolano l’accessibilità e la fruibilità dei vari ambienti. Ma si tratta appunto di dettagli.

Per quel che riguarda il pozzetto, detto del maggior comfort in ogni condizione di utilizzo, ricordiamo che oltre alla stazione di governo, posizionata a dritta e servita da un comodo divano per pilota e copilota, sulla sinistra mette a disposizione degli ospiti un secondo divano per due persone, mentre l’estrema poppa si caratterizza per la presenza di un divano a C, perimetrale, capace di accogliere fino a otto persone. Una delle peculiarità del Forty, che potremmo anche definire come un elemento caratterizzante dell’intera gamma Fiart, è la presenza di un tavolo completamente a scomparsa nel pagliolo, posto a servizio dell’area. Semplicemente premendo un pulsante, il tavolino diventa visibile sollevandosi, fino a raggiungere due posizioni: quella bassa, nella quale funge da prolunga al divano, che così diviene un ampio prendisole; quella alta, quando assume il ruolo di un vero e proprio tavolo da pranzo, per altro allargabile a seconda del numero di commensali. Una seconda area prendisole si prova sul ponte, a prua, accessibile facilmente grazie a un passavanti opportunamente dimensionato e alla presenza tientibene e battagliola ben proporzionati e posizionati.

Altra prerogativa della gamma Fiart, della quale abbiamo trovato evidenza anche sul nuovo modello, è la grande disponibilità di spazio stivabile in ogni ambiente della barca, sopra e sotto coperta. Esemplare in questo senso è la plancia di poppa estesa, dove oltre alla scala da bagno ripiegabile e a scomparsa, sono stati ricavati due ampi gavoni, tanto spaziosi e profondi da poter accogliere agevolmente l’autogonfiabile e, volendo, tutta l’attrezzatura balneare oppure i parabordi.

Il tutto è realizzato con una qualità sempre degna di nota, con uno standard che possiamo definire tipicamente Fiart.

Per quel che riguarda le prestazioni, abbiamo testato il Fiart Forty, motorizzato con due Volvo Penta D6 EVC DP, per complessivi 600 HP, con condizioni climatiche ottimali e quindi poco impegnative per l’opera viva in termini di tenuta di mare. Un meteo favorevole che ha però consentito alla barca di sfoderare performance velocistiche che sono andate anche oltre le aspettative, con una velocità massima per ampi tratti attestata 38,2 nodi, a 3.550 giri/min, con un consumo di 124 litri/ora (62 l/h per motore). La velocità minima di planata l’abbiamo registrata attorno ai 14 nodi pari a 2.000 giri/min (38 l/h il consumo), con trim a zero, mentre la velocità di crociera con mare calmo, un’andatura da pieno relax, l’abbiamo stimata attorno ai 3.000 giri, con una velocità attestata a 30 nodi (80 l/h il consumo). La Fiart Forty si è dimostrata una barca molto manovriera, che riesce a stringere accostate entro le tre lunghezza scafo a velocità di crociera e poco oltre alla velocità massima. Simulando una panne, abbiamo constatato che la barca governa perfettamente anche con un solo motore, navigando in dislocamento senza sforzi fino a una velocità di otto-nove nodi.

Fiart 4T Genius

Dati tecnici

Lunghezza max (Lmax)
 m.11,87 - Lunghezza carena (Lh)
 m. 11,56 Larghezza max (Bmax)
 m. 3,88 - Altezza di costruzione
 m 2,24 - Immersione di progetto (senza trasmissioni) m 0,630 - Immersione di progetto (con trasmissioni) m 0,970 - Altezza totale m 4,510

Altezza senza top
 m 3,450 – Peso (compreso motori) Kg 8.500 - Serbatoio carburante lt. 740 - Serbatoio acqua
 lt. 400 - Portata persone max n° 10 –
Posti letto 6/7 - Categoria di progettazione B - Motorizzazione
 Volvo Penta 2x300 HP mod. D6; EVC; DP (Cilindrata:3.700 cc. Peso: 2x660 kg) Max RPM 3.500 – Service RPM 80%

Caratteristiche

Altezza in cabina m 1,95 -
Dimensioni letto prua m 1,93x1,5 - Dimensioni letto poppa m 1,93x0,63 Dimensioni prendisole prua m 2,25x1,90 - Dimensioni prendisole poppa m 2,75x1,70 - Larghezza pozzetto m 2,36 - Dimensioni plancetta poppa m 2,85x1,06

 

Giri motore (rpm)                  Velocità (kn)                         Consumo (l/h)

1000                                                   7                                              9

1500                                                   10                                            26,5

1800                                                   12                                            32

2000                                                   14                                            38

2400                                                   21                                            50

2800                                                   28                                           70

3200                                                   32,5                                        90

3500                                                   37,8                                        120

3550                                                   38,2                                        124

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare