Home > Comunicazione > Press Mare > Si avvicina il varo del DL Yacht Dreamline 34

Si avvicina il varo del DL Yacht Dreamline 34

 Stampa articolo
DL Yachts Dreamline 34
DL Yachts Dreamline 34

Ieri pomeriggio verso le 17.00, all’uscita dal capannone nel quale è stato costruito, l’emozione ha colto tutti i presenti nel vedere il profilo di questo grande e moderno motoryacht.

Il nuovo Dreamline 34m è stato sviluppato sui principi che sin dal primo esemplare proposto dal cantiere, il Dreamline 26m presentato lo scorso anno al Festival de la plaisance di Cannes, sono stati ritenuti vincenti e portatori di nuove opportunità di vita a bordo. Tra questi la divisione degli spazi interni ed esterni, grazie ai quali i livelli di privacy di armatore e ospiti sono assimilabili a navi di dimensioni maggiori. Non solo, perché in questo caso l’ultima nata in casa DL Yacht, oltre alla suite armatoriale sul ponte principale, ha anche un salottino esterno a uso esclusivo dell’armatore, che la può raggiungere mediante un accesso dedicato direttamente dalla sua cabina.

Ciò che distingue sin qui la produzione navale di DL Yachts Dreamline è sì un’architettura moderna e raffinata, ma anche un’ingegneria dello scafo e degli impianti d’avanguardia, grazie alla quale prestazioni e consumi stabiliscono nuovi parametri di confronto, e la sicurezza a bordo è propria di mezzi navali destinati a usi più impegnativi di quelli consueti per uno yacht.

Tale scelta tecnica si basa da una parte sull’impiego di materiali e accessori di qualità superiore, dall’altra sulla creazione di ridondanze che permettono in caso di avaria di non dover rinunciare mai agli impianti primari. I soli impianti idraulici ed elettrici meriterebbero un articolo a parte, in quanto sinora abbiamo trovato tali attenzioni solo su navi di maggiori dimensioni e destinate all’ottenimento di certificazioni più impegnative.

A bordo la componente comfort è stata particolarmente curata non solo con la creazione di ampi spazi e arredi comodi, ma anche con numerose attenzioni come sistemi di movimentazione di appendici esterne dedicate alla discesa e alla risalita, oppure, la plancia esterna dotata di un’aletta estensibile verso l’esterno, che mette il comandante sempre in condizioni di poter effettuare le manovre in acque ristrette nella massima sicurezza.

Per quanto riguarda la stabilizzazione il cantiere ha scelto per questa nave i sistemi elettrici sviluppati dall’italiana CMC, degni di nota per prestazioni non paragonabili a nessun altro sistema a pinne di tipo elettroidraulico, ma anche per silenziosità operativa e semplicità degli impianti.

Tutto a bordo del Dreamline 34m è pensato per offrire al suo armatore il massimo in termini di comfort e sicurezza.

Suite armatore sul ponte principale e quattro cabine di grandi dimensioni, tutte con bagno dedicato, sono le sistemazioni per la notte, alle quali si aggiungono aree comuni dedicate al relax all’aperto e al coperto, impianti audiovisivi di ultima generazione e una cura di grande gusto nella selezione di rivestimenti e materiali di allestimento.

Uno yacht tecnicamente molto evoluto, dotato in plancia dei sistemi integrati per il controllo e la gestione di tutti gli impianti tecnici, compresi quelli per la gestione dei servizi di hotelerie, sviluppato dall’azienda Team Italia.

 

C’è ancora molto da dire su questa seconda unità varata dal cantiere di Fano, aggiorneremo i nostri lettori appena avremo occasione di poterci navigare.

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Pressmare