Home > Comunicazione > Livorno non stop > Il Cantiere Lorenzoni

Il Cantiere Lorenzoni

 Stampa articolo
Il Cantiere Lorenzoni

Rimasto molto colpito dalla passione e dalla professionalità dimostrata nel restauro di un navicello e di un rimorchiatore, ho telefonato al Cantiere Lorenzoni esecutore del restauro.

Il M. N. Luciano Lorenzoni mi ha invitato cortesemente a visitare il cantiere che è posto in via Marzocco 5 ed è attualmente gestito dai figli maschi dello stesso, Luigi e Leopoldo: il primo è macchinista navale, l’altro ingegnere gestionale. Lucia, la terza figlia, ha intrapreso invece un’altra strada.

Luigi segue i lavori di officina e Leopoldo la parte commerciale.
L’inizio dell’attività nacque dall’intraprendenza di Luigi Lorenzoni, padre di Luciano che nel dopoguerra si trasferì dal Cantiere Ansaldo di Genova a Livorno per vendere motori marini Ansaldo. All’epoca, con  le brutture della guerra ormai alle spalle, c’era una grande volontà di riattivare pescherecci, piccole motonavi e rimorchiatori.

L’attività di vendita dei motori nel tempo si ampliò, prima con la creazione di una piccola officina di manutenzione e successivamente con la trasformazione in cantiere navale da parte di Luciano Lorenzoni.
Il cantiere, situato nel Porto Nuovo (Varco Valessini) è specializzato nel rimessaggio e nella manutenzione di natanti di ogni tipo fino a 150 tonnellate. Per questo si avvale di un idoneo scalo di alaggio e di un carro ponte dalla capacità di 150 T.

Oggi l’attività interessa le varie branche della cantieristica, specializzandosi tra l’altro nella riparazione di eliche, nella progettazione, costruzione e trasformazione di imbarcazioni in acciaio, acciaio inossidabile e alluminio fino a 30 metri, superando se necessario tale limite.

Fiore all’occhiello delle sue costruzioni è stato il traghetto speciale Lampomare Tre, per il trasporto di automezzi cisterna e merci pericolose (Classe Stella 100 A1 del R.I.N.A).
Visitando la sede in Via del Marzocco 5, immediatamente si evidenza l’ampiezza del magazzino. Ciò consente al cantiere di soddisfare tempestivamente richieste di ricambi per qualsiasi genere di imbarcazione: dallo yacht di lusso, al rimorchiatore, alla nave traghetto, al peschereccio, ecc. e di provvedere alla relativa installazione su qualsiasi natante in tempi rapidi, anche durante i giorni festivi.

Alla clientela viene garantita la puntuale e tempestiva assistenza mediante la disponibilità di un’organizzazione che comprende, oltre il management, 16 unità operative nei vari settori specialistici. Numerosi sono i clienti che affidano al cantiere Lorenzoni la loro imbarcazione per effettuare, oltre al servizio di rimessaggio invernale, la revisione e la manutenzione.
Il cantiere è in grado di soddisfare le necessità del natante, sia esso da diporto che da lavoro, nei settori meccanico-motoristico, nella carpenteria sia in acciaio che in legno, nonché nelle applicazioni in vetroresina.

Tra le poche aziende che a Livorno possono vantarsi di essere competitive da tre generazioni, figura appunto il Cantiere Lorenzoni, a sicuro merito della stessa famiglia che, oltre a essersi dotata di una consolidata struttura organizzativa, mantiene la necessaria armonia sia tra i componenti costitutivi sia con il proprio personale, come peraltro traspare anche a un visitatore occasionale.

Giovanni Giorgetti