ecoOptimist: la versione riciclabile dinghy più diffuso al mondo

ecoOptimist: la versione riciclabile dinghy più diffuso al mondo

Barca a vela

11/11/2021 - 10:28
beneteau
beneteau

Berlino - Una nuova partnership fra la startup innovativa nlcomp e la nuova realtà tedesca Khulula.eco da vita al progetto ecoOptimist: la versione riciclabile del dinghy più diffuso al mondo.

Al Boot & Fun, che si tiene dall'11 al 14 Novembre a Berlino, viene svelata infatti la versione "naked" - scafo verniciato di bianco e pozzetto "nudo" con la fibra di lino a vista - costruita con la tecnologia rComposite: fibre di lino, core riciclato Atlas by NMG Europe e la resina termoplastica Elium. Bcomp, azienda svizzera produttrice di fibre di lino, è parte del progetto e ha collaborato allo sviluppo del piano di laminazione oltre che nella fornitura delle fibre Amplitex.

Il primo prototipo completo sarà pronto a navigare nelle prossime settimane nel Golfo di Trieste questo inverno, con l'obiettivo di portare in tutta Europa i primi scafi per la scuola vela nell'estate 2022.

ecoOptimist: la versione riciclabile dinghy più diffuso al mondo
ecoOptimist: la versione riciclabile dinghy più diffuso al mondo

Dichiarazione Holger Ambroselli, Khulula.eco
"Siamo contenti di presentare qui al Boot & Fun il progetto ecoOptimist: assieme a nlcomp vogliamo diffondere fra i giovani velisti un nuovo messaggio di sostenibilità e portare nei club della Federazione Tedesca della Vela le prime imbarcazioni riciclabili al mondo."

Dichiarazione Fabio Bignolini, nlcomp 
"E' un onore essere presenti per la prima volta in Germania grazie a questa nuova partnership con Khulula.eco. EcoOptimist è un progetto che vuole lanciare una rivoluzione nel mercato dei dinghy per giovani velisti e vogliamo portare in mare le prime barche test nell'estate 2022: l'obiettivo è quello di proporre un'alternativa riciclabile nelle classi giovanili seguendo le direttive della World Sailing Sustainability Agenda."

PREVIOS POST
Il J24 Canarino Feroce vince il Campionato Vela d'Autunno
NEXT POST
Artemare Club: Amarcord la Regina Taitù all’Argentario