Home > Comunicazione > Comunicati > Concerto di Luci: 12 settembre, flash mob nautico all’isola del Tino

Tag in evidenza:

Concerto di Luci: 12 settembre, flash mob nautico all’isola del Tino

 Stampa articolo
Vele latine di fronte Tino_ foto Roberto Celi Fo Re Vel Spezia
Vele latine di fronte Tino_ foto Roberto Celi Fo Re Vel Spezia

Un flash mob nautico e luminoso, senza assembramenti a terra e nel rigoroso rispetto delle norme anticovid a bordo,  per festeggiare San Venerio, patrono dei fanalisti d’Italia e del Golfo della Spezia: il 12 settembre, vigilia della festa del santo, dalle ore 18,30 barche di tutti i tipi formeranno un cerchio di barche intorno all’isola del Tino, al tramonto su ogni barca si accenderanno luci in omaggio al santo che veglia sui fari. 

advertising

Al flash mob organizzato da Acquaaria asd, La Nave di Carta aps, Il Cantiere della Memoria, il gruppo Amici dell’isola del Tino e Acquadimare.net in collaborazione con il Comando Marittimo Nord e la Capitaneria di Porto della Spezia hanno aderito le barche di Assonautica, Lega Navale La Spezia, Lega Navale Lerici,  Circolo Velico La Spezia, Circolo della vela Erix, Yacht club Parma, Società vela La Spezia, Forza e coraggio Asd, Club Nautico Foce Magra riuniti del Comitato Circoli velici, diportisti e lavoratori del mare.

«In questi giorni stiamo ricevendo una valanga di adesioni. Ci sono più di 70 barche iscritte, di tutti i tipi: dal gozzo di 4 metri allo yacht di 22, dal bermudian cutter d’epoca, all’idroambulanza della Pubblica assistenza di Lerici, al gommone del Gruppo Sub dell’Ospedale della Spezia, ai leudi, alle golette Oloferne e Pandora e tante barche a vela e a motore» dicono i promotori del flash mob.

C’è tempo fino al 5 settembre per aderire all’iniziativa, per evidenti motivi di sicurezza nel cerchio potranno entrare solo le barche iscritte.  Per aderire è necessario mandare entro il 5 settembre una email con nome, cognome e dati della barca (lunghezza, tipologia, nome) a flashmobisoladeltino@gmail.com

L’iniziativa si tiene nell’ambito delle celebrazioni ufficiali per San Venerio che viene festeggiato il 13 settembre. Al monaco eremita che tra il VI e il VII secolo si ritirò sull’isola del Tino viene tradizionalmente attribuita l’accensione del primo fuoco sull’isola, antesignano dell’attuale faro, e l’introduzione della vela latina nel golfo della Spezia.

«Più siamo, più illuminiamo» è lo slogan che hanno scelto gli organizzatori per questo flash mob perché, come spiega Marco Tibiletti, presidente della Nave di Carta: «Abbiamo bisogno di accendere la fiducia e lo faremo con una catena luminosa di barche che vuole ricordare a tutti i valori della gente di mare, la solidarietà prima di tutto. E ovviamente il rispetto delle norme antiCovid.»

Le ultime notizie di oggi