Home > Compagnie di navigazione > Onorato Armatori > Marittimi italiani: Vincenzo Onorato sbarca sui social

Marittimi italiani: Vincenzo Onorato sbarca sui social

 Stampa articolo
Vincenzo Onorato, presidente del Gruppo Onorato Armatori
Vincenzo Onorato, presidente del Gruppo Onorato Armatori

VINCENZO ONORATO SBARCA SUI SOCIAL PER STABILIRE UN CONTATTO CON IL MONDO DEI MARITTIMI ITALIANI

advertising

Napoli, 2 luglio 2016 - L’armatore Vincenzo Onorato sbarca nel mondo dei social per stabilire un contatto con il mondo dei marittimi italiani. È on line la pagina Facebook dell’Armatore napoletano, Presidente del Gruppo Onorato Armatori, che vanta già migliaia di iscritti.

Una pagina che conferma la sensibilità dell’armatore nei confronti dei marittimi italiani, ai quali lui spesso si rivolge attraverso i suoi post. Un modo per stare a stretto contatto con coloro che lui reputa l’anima e il cuore della marineria nostrana, un settore sempre meno considerato dal resto del mondo armatoriale della Penisola.

Le stesse Compagnie del Gruppo Onorato, Moby, Tirrenia e Toremar, stanno utilizzando sempre di più i diversi canali social non solo per stare vicine ai loro clienti, ma anche per sostenere e diffondere maggiormente le iniziative culturali dei territori dove operano e che rappresentano il core business delle Compagnie.

Vincenzo Onorato è a capo di Onorato Armatori S.p.A., leader del trasporto marittimo passeggeri e merci. Primo Gruppo al mondo per capacità di posti letto e primo in Europa per capacità passeggeri, occupa fino a 4.000 dipendenti, tutti italiani, inclusi gli stagionali. Con una flotta di 64 navi, le Compagnie del Gruppo assicurano collegamenti quotidiani con Sicilia, Sardegna, Corsica, Francia, Malta, Isola d’Elba, Arcipelago Toscano e Tremiti, operando su 30 porti.

Vincenzo Onorato nasce a Napoli il 15 maggio 1957. Laureato in Economia Marittima, figlio di Achille Onorato, porta con sé la tradizione di armatore di quarta generazione. Insieme al padre hanno ampliato la già importante flotta di famiglia fondando, trent’anni fa, la Moby diventata famosa anche per la sua riconoscibilità a miglia di distanza grazie alla gigantesca balena blu e ai personaggi Warner Bros che spiccano sulle fiancate. Nel 2012 si è reso protagonista della prima privatizzazione di una compagnia di navigazione pubblica, nel nostro Paese, la Toremar.

Affermato manager di imprese di navigazione, ha scritto diversi romanzi pubblicati da Mondadori ed è appassionato di vela, tanto da aver fondato nel 1993 Mascalzone Latino, uno dei team sportivi italiani più famosi al mondo.

Vincenzo Onorato è molto attivo anche nel sociale. Nel 2008 ha dato vita alla Scuola di Vela Mascalzone Latino, struttura che offre, a titolo totalmente gratuito ai ragazzi con disagiate condizioni sociali ed economiche, provenienti dai quartieri più degradati di Napoli, la possibilità di vivere il mare, praticare lo sport della vela e le attività marinare in genere, con lo scopo di stimolare lo spirito di squadra ed il rispetto delle regole di una sana competizione.

Moby, Tirrenia-CIN e Toremar sono compagnie del gruppo Onorato Armatori, leader del trasporto marittimo passeggeri e merci da cinque generazioni. Primo al mondo per numero di letti e primo in Europa per capacità passeggeri, il gruppo occupa fino a 4.000 dipendenti, tutti italiani, inclusi gli stagionali. Con le tre compagnie, il gruppo Onorato collega Sardegna, Sicilia, Corsica, Arcipelago Toscano e Tremiti con 47 navi, tutte bandiera italiana, con 41.000 partenze per 30 porti programmate per il 2016. I Fast Cruise Ferries del gruppo sono tra i primi al mondo per qualità: Moby è stata insignita del Sigillo di Qualità “Nr. 1 oro” 2015/2016 dell’Istituto tedesco Qualità e Finanza 

Le ultime notizie di oggi