Home > Compagnie di navigazione > Grimaldi Group > Conclusa la nona edizione del premio giornalistico Mare Nostrum Awards

Conclusa la nona edizione del premio giornalistico Mare Nostrum Awards

 Stampa articolo
Emanuele Grimaldi Massimo Giletti
Emanuele Grimaldi Massimo Giletti

Ieri sera abbiamo partecipato alla serata dedicata al premio giornalistico Mare Nostrum Awards, premio bandito ogni anno dalla rivista Grimaldi Magazine Mare Nostrum e dedicata agli elaborati giornalistici che si sono distinti nella trattazione di temi collegati con lo shipping in modo particolare. Come vedrete dal testo del comunicato che l'ufficio stampa della Grimaldi ci ha appena inoltrato, la serata è stata caratterizzata dalla presenza di personaggi molto noti del giornalismo che riguarda il mare come Folco Quilici presidente della giuria, ma a testimoniare il valore dell'iniziativa per chi come noi svolge la professione giornalistica anche il presidente dell'Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino.

Una serata molto interessante per i contenuti degli articoli premiati, stati proposti in sintesi dal conduttore Massimo Giletti con interviste agli autori che hanno permesso di comprendere meglio il lavoro di ricerca da cui ogni singolo articolo ha preso vita. Grimaldi con questo premio riconosce il valore dell'informazione nell'ambito dello shipping, valore che risiede anche nella presa di coscienza di quanto questa attività industriale sia strategica per il nostro paese e per l'intero bacino del Mediterraneo. 

Vi lasciamo al testo appena ricevuto dall'ufficio stampa Grimaldi, nel quale sono riportati anche i nomi dei colleghi internazionali premiati.

Roma, 14 giugno 2016 – Si è tenuta lunedì sera presso il Marriott Grand Hotel Flora di Roma la cerimonia di premiazione dei vincitori della IX edizione del Premio Giornalistico Internazionale Mare Nostrum Awards, bandito dalla rivista Grimaldi Magazine Mare Nostrum.

La cerimonia è stata presentata dal conduttore Massimo Giletti ed ha visto la partecipazione di personalità del mondo istituzionale e dell'informazione. Tra questi, l’ex ministro per le Infrastrutture ed i Trasporti Maurizio Lupi, il Direttore Generale per la vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per via d’acqua interne del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Maria Pujia; il presidente nazionale dell'Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino. I numerosi ospiti sono stati accolti dagli armatori Gianluca ed Emanuele Grimaldi.

I premi, per un totale di Euro 50.000, sono stati assegnati a:

- Chokri Ben Nessir per l’articolo “Le plaisir d’une traversée” pubblicato sul settimanale tunisino “La Presse-Business”;

- Angelo Scorza per l’articolo “Motorways of the sea: a grand Italian story” pubblicato sulla rivista “Shippax cfi”;

- Artur Zanon Martinez per l’articolo “Las autopistas del mar generan un ahorro de 129 millones en Barcelona” pubblicato sul quotidiano economico “Expansiòn”;

- Granducato Tv per il video reportage "Porto all'Orizzonte - le vie del mare, le vie dello sviluppo";

- Deborah Appolloni per l’inchiesta “E la nave va!” pubblicata sulla rivista “Uomini & trasporti”.

Un premio speciale “Cavaliere del Lavoro Guido Grimaldi” è stato istituito dalla famiglia Grimaldi a partire da quest’anno. Il vincitore è stato il giornalista Teodoro Chiarelli per la sua vasta conoscenza dell’economia nazionale ed i suoi puntuali ed interessanti approfondimenti sul mondo dello shipping.

La giuria internazionale del Premio, presieduta dallo scrittore e documentarista Folco Quilici, è composta da personalità del mondo della cultura e del giornalismo.

La X edizione del Premio Mare Nostrum Awards sarà lanciata a settembre 2016 e si concluderà ad aprile 2017. Il relativo bando sarà visionabile -a partire dal prossimo settembre- nelle sedi degli Ordini regionali dei giornalisti e sui siti www.grimaldi.napoli.it e www.grimaldi-lines.com.

Il Premio giornalistico Mare Nostrum Awards promuove la valorizzazione e lo sviluppo delle Autostrade del mare dal punto di vista economico, sociale, turistico ed ambientale. Al Concorso sono ammessi servizi giornalistici, documentari, servizi televisivi e radiofonici, reportage fotografici e inchieste presentate da autori residenti in Italia, Spagna, Grecia, Tunisia e Marocco.