Home > Compagnie di navigazione > CLIA > Nuova stima crocieristi 2016 e numeri ufficiali 2015

Tag in evidenza:

Nuova stima crocieristi 2016 e numeri ufficiali 2015

 Stampa articolo
Cruise Lines International Association
Cruise Lines International Association

La Cruise Lines International Association (CLIA) ha annunciato oggi che il settore crocieristico ha superato le previsioni sul numero dei crocieristi a livello globale nel 2015 e ha aumentato il dato previsto per il 2016 – un segnale che il settore è più forte che mai. CLIA ha rivelato i nuovi dati durante la Cruise 360 Conference 2016 a Vancouver, la più grande conferenza del settore crocieristico.

Il settore ha registrato un totale di 23,2 milioni di passeggeri a livello globale nel 2015 (+4% rispetto al 2014), superando le previsioni che si fermavano a 23 milioni. A seguito della forte crescita anno su anno, CLIA ha inoltre  modificato le stime per il 2016 e prevede ora che 24,2 milioni di viaggiatori si imbarcheranno su una crociera.

Il successo del 2015 dimostra la persistente forza della crocieristica all’interno del settore dei viaggi”, ha detto Cindy D’Aoust, President and CEO di CLIA. “Si tratta di un risultato diretto dell’ottimo lavoro e dell’impegno della nostra comunità composta da compagnie da crociera, Executive Partners, agenzie di viaggio e agenti. Inoltre, con il più alto tasso di soddisfazione rispetto agli altri segmenti del viaggio di piacere, questo risultato riflette il fatto che la vacanza in crociera è la preferita dai viaggiatori di tutto il mondo”.

Una buona parte della crescita del settore può essere attribuita alle regioni emergenti. Nel 2015, l’Asia ha registrato la più significativa crescita anno su anno dei passeggeri crocieristi con un altro impressionante aumento del 24% (questi numeri dell’Asia Cruise Trends 2014 sono stati aggiornati per riflettere i nuovi dati) dal 2014 al 2015, con un totale di oltre 2 milioni di passeggeri crocieristi nel 2015. Mentre l’Asia continua a vedere una crescita record nel settore crocieristico, l’Australia non è molto indietro. La regione, che include Australia, Nuova Zelanda e il Pacifico, ha registrato un incredibile +14% dei passeggeri crocieristi dal 2014 al 2015. Lo scorso anno, un totale di oltre 1,1 milioni di viaggiatori crocieristi ha avuto origine in Australia.

Quando si guarda al settore dei viaggi, la crociera ha un enorme potenziale di crescita a lungo termine dal momento che rappresenta solo il 2 per cento del totale del mercato del viaggio di piacere, ha il più alto tasso di soddisfazione tra i viaggiatori globali e sta crescendo in popolarità. Infatti, secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite, nel decennio tra il 2004 e il 2014, le vacanze in crociera sono cresciute in popolarità più delle vacanze a terra, con un margine del 20 percento.