Home > Compagnie di navigazione > CLIA > CLIA firma la dichiarazione United for Wildlife contro traffico animali esotici

CLIA firma la dichiarazione United for Wildlife contro traffico animali esotici

 Stampa articolo
Caretta Caretta
Caretta Caretta

(WASHINGTON DC, 29 marzo 2016) – La Cruise Lines International Association (CLIA) si è unita alla United For Wildlife, l’associazione no profit guidata dal Duca di Cambridge e altri leader globali nel settore dei trasporti, nella firma di una storica dichiarazione che li impegna a eliminare le rotte sfruttate da trafficanti illegali di animali esotici.

Andy Harmer, Vice Presidente Operations di CLIA Europe, insieme ad Duca di Cambridge e ad altre 39 organizzazioni operanti nel settore trasporto, si sono riuniti a Buckingham Palace in qualità di firmatari fondatori della Dichiarazione della Taskforce Trasporto della United for Wildlife.

La Dichiarazione di Buckingham Palace è un accordo storico che delinea 11 impegni, sviluppati per eliminare in modo tangibile e significativo le rotte sfruttate dai trafficanti del commercio illegale di animali esotici utilizzato per trasportare prodotti dalle zone di caccia al mercato. I leader globali nel settore dei trasporti, tra cui CLIA, si sono riuniti insieme alle principali organizzazioni per la conservazione con lo scopo di raggiungere questo accordo a seguito di 12 mesi di lavoro, negoziazioni e riunioni a Londra, Ginevra e Dubai. 

Il Principe William, Duca di Cambridge, ha elogiato i firmatari, “Con l’osservazione di questi impegni i firmatari possono garantire una rivoluzione nella lotta contro l’estinzione. Li ringrazio per il loro impegno e invito altre organizzazione dell’industria a firmare la Dichiarazione di Buckingham Palace per giocare un ruolo chiave nella lotta contro il bracconaggio”.

“Si tratta di un risultato significativo per la United for Wildlife e i leader del settore dei trasporti”, afferma Andy Harmer di CLIA. “CLIA è orgogliosa di impegnarsi nella Dichiarazione di Buckingham Palace e di poter contribuire a spezzare la catena tra fornitori e consumatori, sensibilizzando i nostri passeggeri ed il nostro equipaggio sulla natura, entità e conseguenze del commercio illegale delle specie selvatiche”. 

CLIA si è unita nel settembre del 2015 alla Taskforce Internazionale della United for Wildlife sul Trasporto e sul Commercio illegale degli animali esotici, un importante gruppo costituito da organizzazioni del trasporto e organizzazioni per la conservazione con l’obiettivo di sviluppare raccomandazioni su come l’industria del trasporto possa aiutare a chiudere le rotte commerciali utilizzate per il traffico illegale degli animali esotici. In particolare, CLIA è lieta di poter condividere la propria prospettiva per raggiungere ed educare il pubblico ed è entusiasta di collaborare con i suoi stimati colleghi per ridurre il commercio illegale di animali esotici.  

 

Informazioni su United for Wildlife e sul Taskforce Trasporto

United for Wildlife (UfW) rappresenta un’alleanza senza precedenti tra sette delle organizzazioni per la conservazione più autorevoli al mondo e la Royal Foundation del Duca e Duchessa di Cambridge e del Principe Harry. Con il supporto della Royal Foundation, UfW ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sui gravi problemi di conservazione, il più urgente tra questi, in accordo con la collaborazione, è la rapida escalation del commercio illegale di specie selvatiche. Questo problema sta comportando delle conseguenze devastanti sulla popolazione di specie selvatiche, in particolare sulle specie più grandi e iconiche: elefanti, rinoceronti e tigri nonché altri animali meno conosciuti come il pangolino. Lanciato dal Duca di Cambridge durante il suo discorso al World Bank nel dicembre del 2014, la Taskforce Internazionedella United for Wildlife gioca un ruolo chiave nell’impegno di collaborare con il settore privato per ridurre il commercio illegale di specie selvatiche. Presieduto dall’Onorevole Hague di Richmond, l’obiettivo della Taskforce è di identificare le azioni per la lotta contro il traffico illegale di prodotti appartenenti alle specie selvatich. 

Informazioni sull’Associazione Internazionale delle Compagnie Crocieristiche (CLIA)

La Cruise Lines International Association (CLIA) è la voce e l’autorità principale della cruise community a livello globale. Essendo la più grande associazione di categoria dell’industria crocieristica con 15 uffici nel mondo, CLIA ha rappresentanza in Nord e Sudamerica, Europa, Asia e Australasia. La mission di CLIA è supportare le policy e le pratiche a favore di una crociera sicura, salutare e sostenibile per i 23 milioni di passeggeri che viaggiano annualmente, nonché promuovere le travel experience a bordo di navi da crociera. I membri sono impegnati a sostenere il successo dell’industria, e comprendono le più prestigiose compagnie di crociera di oceano, fiume e specializzate e una community di agenti di viaggio con formazione di alto livello e altri partner del settore crocieristico tra cui porti, destinazioni, costruttori di navi, fornitori, servizi business e operatori di viaggio. L’associazione vuole essere l’organizzazione globale e unificata che aiuta i suoi membri a raggiungere il successo con sostenere, educare e promuovere gli interessi comuni della cruise community. Per ulteriori informazioni su CLIA, l’industria crocieristica e i membri di CLIA, visitate www.cruising.org, www.cruiseforward.org . E’ possibile seguire CLIA anche sulle sue pagine Facebook e Twitter.

Le ultime notizie di oggi