Home > Circoli nautici > Circolo Velico Riminese > VELA X Lei chiama e i velisti riminesi rispondono

Tag in evidenza:

VELA X Lei chiama e i velisti riminesi rispondono

 Stampa articolo
VELA X Lei chiama e i velisti riminesi rispondono
VELA X Lei chiama e i velisti riminesi rispondono

Una giornata con cielo coperto non ha scoraggiato i 16 equipaggi che domenica 2 ottobre hanno mollato gli ormeggi per partecipare a VELA X Lei e trasmettere un messaggio importante sulla prevenzione al tumore al seno.

advertising

Il raduno velico, organizzato dal Circolo Velico Riminese in collaborazione con la rete di associazioni riminesi Pasticci di Lana, di cui Crisalide A.D.O.C.M. è capofila, ha richiamato molti armatori che hanno partecipato all’evento accogliendo a bordo alcuni ospiti delle varie associazioni coinvolte.

Un fresco vento di maestrale di circa 10 nodi ha accompagnato le imbarcazioni per il percorso lungo costa di 6 miglia dove per una volta non era importante arrivare primi ma navigare e godere di una giornata di mare e vela assolutamente perfetta.

Al rientro gli equipaggi sono stati ospiti del Circolo Velico Riminese per il pranzo e per l’estrazione degli omaggi ai partecipanti gentilmente offerti da Elena Ricci, azienda di borse ed accessori femminili, Riflessi di Luce By New Energy Home e alcuni commercianti de la Società de Borg.

Durante l’evento l’associazione Crisalide A.D.O.C.M. ha presentato il progetto di crowdfunding sulla piattaforma Eticarim per l’acquisto del sistema DIGNICAP, macchinario per ridurre la caduta di capelli nelle pazienti oncologiche.

“La risposta degli equipaggi è stata incredibile” dichiara Pia Vignali di Crisalide “e vogliamo ringraziare tutti per il contributo che, grazie all’iniziativa di Banca Carim, nel mese di ottobre raddoppierà.”

Anche due equipaggi della scuola vela Luciano Pedulli del Circolo Velico Riminese hanno partecipato al raduno velico e hanno raccolto una donazione per il progetto di Crisalide.

“Quando Crisalide ci ha proposto di organizzare questo evento ci siamo chiesti se i nostri soci armatori avrebbero partecipato,” afferma Roberta Mazza del Circolo Velico Riminese. “La giornata di ieri ha dimostrato che la prevenzione coinvolge tutti e che lo sport non è solo competizione ma anche solidarietà e condivisione.”

Vela X Lei rappresenta infatti un lavoro di collaborazione tra il Circolo Velico Riminese e le volontarie della rete Pasticci di Lana di cui fanno parte Crisalide A.D.O.C.M, LILT, CAV, ANIPI tutte della sezione di Rimini, VAPS Riccione, Banca Aiuti, Basta Merda in Mare, Rimini Ricama e Soroptmist Club Internazionale Rimini che hanno realizzato anche i manufatti e che da ottobre a gennaio coloreranno gli arredi urbani del porto canale della città nel progetto di Yarn Bombing. 

Le ultime notizie di oggi