Home > Circoli nautici > Adriatico Wind Club > Iniziata la Coppa Italia Techno 293 per il Memorial Ballanti-Saiani

Iniziata la Coppa Italia Techno 293 per il Memorial Ballanti-Saiani

 Stampa articolo
 iniziata la II tappa di Coppa Italia della classe giovanile Techno 293
iniziata la II tappa di Coppa Italia della classe giovanile Techno 293

Porto Corsini (RA) - Iniziata oggi venerdì 7 maggio all’Adriatico Wind Club Ravenna la II Tappa di Coppa Italia della classe Giovanile FIV Techno 293 con 237 regatanti iscritti, numero record per la classe, che onora così al meglio il Memorial Ballanti Saiani, evento totalmente dedicato al windsurf iniziato mercoledì con la I tappa del Circuito italiano dell’olimpica iQFoil.

advertising

Da venerdi a domenica di scena dunque i giovanissimi che rappresentano il futuro del windsurf nazionale con in acqua le categorie Plus, Under 17, under 15 e under 13 impegnati nella Coppa Italia, insieme ai più piccoli Kids (9-12 anni) ed Experience, ragazzi-e che si avvicinano alle prime regate. Se finora l’Adriatico non aveva gran fama di vento, da questa edizione del Memorial Ballanti-Saiani probabilmente non sarà più così, dato che su tre giorni, almeno due il vento di terra caratteristico della località, ha soffiato sui 20-25 nodi e con venerd' pomeriggio - esordio delle regate Techno 293 - ha dato il suo meglio con raffiche di anche 30 nodi, un po’ troppo.

Tanto che in questa prima giornata di regate Techno è stato possibile far regatare solo i più grandi della categoria Plus (under 19 con vela 8,5 mq), perchè una volta chiamati in acqua gli under 17 il vento ha iniziato ad aumentare, mettendo in difficoltà la maggior parte della flotta che si stava portando sulla linea di partenza. A quel punto - considerato che il vento portava al largo, tutti gli allenatori - insieme naturalmente agli addetti all’assistenza messi a disposizione dall’Adriatico WInd Club Ravenna- hanno cercato di recuperare i surfisti in difficoltà per riportarli a terra. Considerate le condizioni è stata annullata qualsiasi regata successiva ai Plus, dando naturalmente priorità alla sicurezza. 

Anche nella categoria Plus comunque non tutti sono stati in grado di partire o concludere le prove, per le condizioni di vento sicuramente impegnative: dopo le prime tre regate è attualmente in testa il cagliaritano Giorgio Falqui Cao (Windsurfing Club Cagliari), primo con notevole vantaggio nella prima prova, ma arrivato nelle successive due regate con margini minimi (1-2-1), rispetto all’avversario più diretto Alessandro Graciotti (SEF Stamura, Ancona) che con due secondi e un primo è secondo nella classifica generale di categoria.

Terzo della classifica provvisoria il gardesano Michele Marchei (Fraglia Vela Malcesine, 3-4-3), mentre ottimo quarto generale è il portacolori del circolo organizzatore Adriatico Wind Club Pietro Gamberini, andato via via migliorando con un 6-5-4. Nono in generale il compagno di squadra Francesco Silvi (DNF,3,5). Prima femmina e ottava in generale Elena Polletti del Circolo Nauticlub Castelfusano, ma per le ragazze buona prova anche per  Arianne Paz (CS Bracciano) e per la cagliaritana Angelina Medde (Windsurfing Club Cagliari) rispettivamente seconda e eterza femminili e decima e iundicesima assolute.

Nei prossimi due giorni oltre a riprendere - vento permettendo - le regate delle altre categorie d’età della classe Techno, inizierà anche la I Tappa di Coppa Italia del Formula Windsurfing Fin & Open Foil, questa volta non specificatamente riservata ai giovanissimi, ma sicuramente ben partecipata dai più giovani, che ormai rappresentano la nuova generazione foil.

Le ultime notizie di oggi