Home > Cantieri > Wider Yachts > Wider ricapitalizza, rafforza la produzione e apre a nuovi mercati

Tag in evidenza:

Wider ricapitalizza, rafforza la produzione e apre a nuovi mercati

 Stampa articolo
Il mega-yacht Wider 165
Il mega-yacht Wider 165

Marcello Maggi, professionista molto noto nel settore yachting (ex CRN - Gruppo Ferretti - e tra i fondatori di ISA Yachts nel 2001), ha acquisito la società Wider nel 2019 e, stante anche l’imprevisto e forzato stop a causa della pandemia, ha investito tempo e risorse nella messa a punto di nuovi prodotti e di un piano di rilancio della società, in ottica sempre fortemente e fermamente “green”. Ha costituito e guida la holding dedicata allo sviluppo di Wider ed ha portato a termine la definizione del nuovo piano industriale della società. Una grande attenzione è stata rivolta anche alla creazione della propria squadra, destinata a rafforzarsi ulteriormente già dalle prossime settimane, che vanta anni di esperienza sia in riferimento alle conoscenze navali che a quelle legate alla tecnologia applicata sui propri yachts.

advertising

Grazie a un’adeguata iniezione di liquidità operata attraverso un aumento di capitale sociale da parte della Holding, Wider sta già sviluppando il progetto di una nuova imbarcazione che sarà prodotta in serie e che sarà spinta da una propulsione “green” - il Wider Propulsion Management System - arricchita da una capacità aggiuntiva di produzione di energia elettrica a bordo, attraverso l’impiego di elementi fotovoltaici di ultima generazione, che potranno essere installati in più ampie superfici rispetto a quelle normalmente utilizzate con i classici pannelli rigidi o semi-rigidi, garantendo in tal modo scorte e produzione di energia in grado di rendere lo yacht completamente autosufficiente negli usi dei propri sistemi di bordo e dell’hotel, giorno e notte, senza limiti.

Marcello Maggi
Marcello Maggi

Più in generale sono tre i drivers alla base del piano industriale di Wider:

1. Costituzione di linee di prodotto in VTR (imbarcazioni in serie)

2. Implementazione dei sistemi di propulsione ibrida che, come noto, Wider ha introdotto per prima sul mercato nel 2013 grazie al W150’, uno yacht di 46 metri spinto da una propulsione “intelligente” frutto dello sviluppo congiunto di Wider e di partners altamente qualificati, dove l’utilizzo combinato di generatori tradizionali, batterie e motori elettrici consentono agli yachts di ottimizzare i consumi, ridurre drasticamente gli interventi di manutenzione, eliminare rumori e vibrazioni (in navigazione o in rada in modalità completamente elettrica) e ridurre significativamente le emissioni inquinanti.

3. Produzione di mega-yachts in modalità “full custom” per quegli armatori che chiedono di poter godere di tutti i benefici che la “modalità green” consente. Il piano prevede, inoltre, decisi investimenti in tecnologia che mirano a rendere via via più preponderante l’utilizzo di fonti rinnovabili per la produzione dell’energia elettrica necessaria a bordo, sia in modalità “rada” che in navigazione. Grazie alla spinta di Marcello Maggi e al suo sodalizio con il fondo intervenuto nella Holding, WIDER torna a essere protagonista nel settore e si proporrà accanto ai players esistenti con una propria offerta chiara e, soprattutto, mantenendo forte e vivo il DNA di “pioniere” della tecnologia sviluppata in-house nelle proprie costruzioni, anche grazie al contributo di fornitori selezionati. Tale spinta porterà a conseguire ulteriori progressi verso l’obiettivo di essere sempre più green in futuro.

W-Fin entra nel capitale di Wider come nuovo socio unico

W-Fin - Gruppo finanziario lussemburghese guidato da Marcello Maggi, da oltre 30 anni protagonista del settore della nautica - ha perfezionato l’acquisto del 100% del capitale di Wider Srl, società con base ad Ancona leader nella produzione di superyacht e pioniere della propulsione ibrida. L’operazione si inserisce in un più ampio progetto di sviluppo della Società anconetana, che prevede, tra l’altro, un significativo aumento di capitale nell’immediato. Nell’operazione è intervenuto, in qualità di coordinatore, il Dott. Fabio Fraternale, CEO della Società anconetana, con precedenti esperienze, tra l’altro, in Pershing e in Itama (marchi del Gruppo Ferretti). L’operazione è stata supportata, per gli aspetti legali e di governance della nuova struttura societaria da Dentons Italy e Luxembourg. Lo Studio Marchionni & Partners ha invece assistito la società Wider per gli aspetti fiscali, societari e contrattuali.

Le ultime notizie di oggi