Home > Cantieri > Suzuki > Focus Suzuki Marine > Nautica: Suzuki Marine alla Rowing for Rio 2016

Nautica: Suzuki Marine alla Rowing for Rio 2016

 Stampa articolo
Trofeo Rowing for Rio 2016
Trofeo Rowing for Rio 2016

A meno di un anno dalla Paralimpiade di Rio 2016, oltre 200 atleti provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa si sono dati battaglia lungo il fiume Po con il sogno di volare in Brasile.

Durante la manifestazione, apertasi come di consueto con la sfilata e le competizioni degli atleti Special Olympics, è stata premiata la compagine azzurra distintasi ai recenti Mondiali in Francia (validi per la qualificazione paralimpica) e timonata dal mitico “Peppiniello” Di Capua, gli atleti piemontesi dell’8+ OPEN MIND grandi protagonisti nella stagione 2015 a Amsterdam alla Heineken Regatta e l’8+ Junior giunto terzo alla Junior City Eight a Lucerna.

Suzuki Marine ha scelto di essere partener della ROWING FOR RIO 2016, insieme alla Società Canottieri Armida per sottolineare la partnership tecnica con la Federazione Italiana Canottaggio e la vocazione sportiva del marchio. Il percorso sportivo, infatti, è perfettamente sovrapponibile a quello compiuto dal marchio Suzuki Marine nel corso della sua ormai cinquantennale storia; rappresenta, infatti, l’insieme dei progressi conquistati, vittorie di competizioni per lo sportivo o riconoscimenti conferiti dalle associazioni di categoria per il marchio. In sintesi, lo possiamo definire come un modello di riferimento che diventa anche l’obiettivo a cui si ispira qualunque l’atleta, così come il marchio giapponese, leader mondiale nella produzione di motori fuoribordo 4 tempi a iniezione benzina, dalle eccellenti prestazioni,consumi ridotti, basso impatto ambientale e grande affidabilità.

Padrini della manifestazione sono stati Rossano Galtarossa, l’atleta che ha partecipato a 5 olimpiadi e che, grazie a 4 medaglie olimpiche e 10 medaglie ai campionati del mondo, è il canottiere italiano più medagliato di sempre e  Giuseppe “Peppiniello” Di Capua, già prontissimo per la nuova sfida paralimpica che lo aspetterà in Brasile: «È dal 2013 che abbiamo cominciato quest’avventura col para-rowing e per me è stata davvero una spinta positiva. Spero di trasmettere la mia lunga esperienza a tutta la squadra, che mi sta permettendo di continuare nello sport che amo e di inseguire ottimi risultati, utili a far crescere tutto il settore».

A aggiudicarsi l’edizione 2015 del Trofeo Rowing for Rio è stata Gavirate con 57 punti, davanti ai padroni di casa dell’Armida (48 punti) e ai lombardi della Lario (8 punti).

Suzuki Marine ha accompagnato, come sempre, la manifestazione lungo le sponde del Po equipaggiando con un DF20AS e un DF15AS le imbarcazioni di supporto agli equipaggi in acqua.

Un arrivederci a Rio a tutti gli equipaggi senza dimenticarsi che, ogni risultato, qualunque esso sia, è comunque un’esperienza che aiuta a migliorarsi per raggiungere il traguardo successivo.