Home > Cantieri > Suzuki > Focus Suzuki Marine > Suzuki Marine: ottimo trend nell'ultimo triennio

Suzuki Marine: ottimo trend nell'ultimo triennio

 Stampa articolo
Il Suzuki DF200AP
Il Suzuki DF200AP

<<The Ultimate Four Stroke Outboard>> In uno slogan così incisivo, c’è tutta l’essenza di Suzuki Marine: una gamma di fuoribordo pensati e costruiti per essere i migliori quattro tempi del mercato. E’ proprio dal mercato che Suzuki ottiene il maggior riconoscimento; è il gradimento che la produzione Suzuki riscontra presso la propria la clientela, a dare un significato ancor più concreto, inequivocabile e inconfutabile, a quello che altrimenti resterebbe solo un mero payoff.

Quello dei motori fuoribordo è un mercato che nelle ultime stagioni ha puntualmente premiato la qualità dei prodotti Suzuki: tecnologici, efficienti, performanti, sicuri; motori di cui essere fieri, capaci di appassionare e di fidelizzare la clientela. Lo dimostra il trend positivo ottenuto da Suzuki Marine nelle vendite anche durante annate in cui la nautica italiana ha vissuto un periodo difficile che, dal punto di vista commerciale, è stato il più negativo dell’ultimo secolo.

Analizzando nello specifico le stagioni che vanno dal 2012 al 2014[1] il numero totale di motori fuoribordo venduti in Italia è passato da 13.660 a 12.334, perdendo complessivamente 1.326 unità;  Suzuki ha fatto invece registrare una sostanziale crescita sia in termini numerici, sia come penetrazione di mercato. Se, infatti, nel 2012 il costruttore giapponese aveva commercializzato 2.189 fuoribordo, vantando un market share del 16,02% rispetto al totale, due anni dopo è arrivato a venderne 2.526, dunque 337 in più, con un market share del 20,48%, guadagnando quasi 4 punti e mezzo nella propria quota di mercato.

Un risultato interessante, ottenuto in controtendenza, che assume contorni ancor più evidenti qualora si voglia analizzare quella fetta del mercato dove i volumi di vendita generano la parte più cospicua del fatturato, cioè dai 50HP fino alle grandi potenze, al top della gamma. In questo segmento il trend di Suzuki Marine è stato ancor più entusiasmante, poiché la crescita in termini percentuali rispetto al totale del mercato è andata oltre i 9 punti percentualil. Se nel 2012 Suzuki aveva infatti venduto 734 unità, nel 2014 questo dato è cresciuto fino a 871 motori, cioè 137 motori fuoribordo in più, con una quota di mercato complessiva che dal 23,65% è arrivata a toccare il 32,76% del totale, la più alta fra quelle di tutti i brand presenti sul mercato.

Il market share del 32,76% denota che, un motore oltre i 50HP su tre venduti in Italia nel 2014, è stato commercializzato da Suzuki!

Un risultato lusinghiero, giustificato dalla qualità che Suzuki offre complessivamente su tutta la sua gamma, ottenuto non solo grazie alle caratteristiche tecniche, di un marchio sempre più orientato verso l’eccellenza meccanica, ma anche dalla forza delle rete di assistenza e vendita Suzuki presente sul territorio nazionale, capillare e efficiente; dai servizi che eroga sia nella vendita sia nel post-vendita; dalle iniziative sportive, commerciali, di marketing ecc. che vedono la filiale italiana di Suzuki Marine impegnata quotidianamente al fianco dei Clienti, totalmente focalizzata affinché The Ultimate Four Stroke Outboard non resti solo uno slogan.