Home > Cantieri > Studio Engineering&Design > BlackFin, la barca a motore versatile, veloce e robusta

Tag in evidenza:

BlackFin, la barca a motore versatile, veloce e robusta

 Stampa articolo
BlackFin
BlackFin

Lo Studio Engineering&Design, guidato dall’arch. Fabio Menichelli e dall’ing. Lisa Lamuraglia, ha da sempre   prodotto progetti per imbarcazioni particolari, motore e/o vela, partendo dalle reali capacità “marine” della barca, scafo e strutture, e modellando i volumi seguendo i concetti che sono alla base del vero “design”. Un iter progettuale che si basa sullo studio della funzionalità dell’oggetto, in termini di rapporto con l’ambiente in cui opera e si muove ma anche nel rapporto con i fruitori stessi, controllando e modellando le forme per rendere l’oggetto stesso accattivante e immediatamente riconoscibile come “capace” delle funzioni e delle  prestazioni per cui è pensato. Da anni, ormai, lo Studio ha coniato ed usa un modo di dire efficace a rendere l’idea di questo concetto, la famosa “velocità di banchina”, quando vedi una barca ormeggiata e le sue linee ti fanno dire già quanto sarà (o comunque sembra) veloce. Ecco, lo Studio ED crea prodotti che sono quello che sembrano e fanno quello che promettono.

advertising

Da questo semplice concetto nasce anche il BlackFin, una barca a motore aggressiva, veloce, marina ma anche sicura e robusta. Una barca che si presta a molteplici utilizzi rispondendo in pieno a tutte le richieste  di lavoro e prestazioni in cui può essere impiegata.

Questa è un'imbarcazione ad alta velocità con lunga autonomia, capace di operare anche in condizioni ambientali difficili grazie ad alcuni accorgimenti progettuali e costruttivi che le permettono di avere scarso beccheggio anche con mare formato con un ottimo confort di navigazione. Dotata di caratteristiche anti-affondamento e di auto-raddrizzamento. Tutte doti che ne fanno un mezzo ideale per il lavoro ed il diporto in piena sicurezza e confort.

Oggi molte Nazioni richiedono soluzioni e mezzi per il pattugliamento e la sicurezza lungo la coste e nei corsi d’acqua interni, sia per il controllo che per le difesa. C’è la necessità di piccoli mezzi-pattugliatori costieri performanti capaci di navigare in ogni condizione di mare ed in grado di intervenire rapidamente. Questo perché gli oceani, i fiumi, i laghi e le regioni costiere richiedono sempre più spesso veloci interventi navali per calamità naturali o missioni umanitarie. Per questi motivi Italia Marine con lo Studio Engineering & Design, grazie alla loro vasta ed importante esperienza nella progettazione e fornitura di sistemi marini e mezzi speciali, hanno progettato il BlackFin,

Lo scafo è caratterizzato da una carena lunga e con una V profonda sulla prua (di 70°) che entra nell’onda tagliandola prima della parte più voluminosa dello scafo e dei pattini, in questo modo si attenuano le accelerazioni verticali di beccheggio fornendo ottime capacità di confort e tenuta del mare. Seguendo la linea della chiglia verso poppa lo scafo si apre sino ad un angolo di 22°, con un profilo convesso, per avere superfici plananti capaci di spingere rapidamente lo scafo fuori dall’acqua e permettere delle alte velocità. Questa forma rende il BlackFin molto performante e capace di affrontare mari con moto ondoso importante, conferendogli un elevato livello di comfort e sicurezza per l'equipaggio soprattutto nei lunghi spostamenti ad alta velocità e con mare formato (anche forza 4). 

Con questi accorgimenti e grazie alla costruzione in composito di vetroresina e carbonio, laminati usando il sistema sottovuoto e infusione, si può considerare il BlackFin un’imbarcazione leggera, agile, con un lunga autonomia, in grado di raggiungere velocità massime tra i 45 ed i 60kts in base al sistema di propulsione e trasmissione scelto.

 Alla base di questo progetto c’è la volontà di creare una barca multifunzionale, concepita come una piattaforma personalizzabile e attrezzabile per ogni tipo di utilizzo a seconda delle richieste e delle necessità. Lo scafo e gli spazi interni si adattano ad ogni uso e condizione in modo semplice e rapido. Il BlackFin viene costruito in modo da poter cambiare gli allestimenti interni in poco tempo e con operazioni semplici oppure può essere fornito con allestimenti fissi personalizzati e realizzati su precise richieste.

La barca è stata suddivisa in tre macro aree, ognuna con sistemi ed impianti personalizzabili e intercambiabili:

Tuga-cabina di comando;
Spazio di alloggiamento sottocoperta;
Gavoni-stive nella zona di prua.

Come dimostrazione abbiamo scelto tre diverse configurazioni-allestimenti tra i più richiesti. I moduli delle macro aree sono intercambiabili tra le tre diverse opzioni e si modificano in modo semplice e rapido, a secondo dei requisiti richiesti dalla missione/operazione.

1 - Sea Patrol. Imbarcazione di pattugliamento fornita di mitragliatore con stabilizzazione giroscopica a controllo remoto, di un’arma sonica non-letale e di sedute anti-shock per alloggiare sino a sei passeggeri-truppa sottocoperta.

2 - Patrol S.A.R. Imbarcazione speciale, munita di un sistema passivo per l’auto-raddrizzante e con schiumati speciali all’interno di camere stagne che rendono lo scafo inaffondabile. Grazie al peso contenuto, alle alte performance e all’elevato confort anche in mare formato il BlackFin garantisce un utilizzino sicuro in condizioni estreme.

3 - Mission Vessel. Speciale assetto con dieci-dodici sedute antishock sottocoperta che danno la possibilità di trasportare mini-unit per interventi rapidi in qualsiasi mare, fiume o lago grazie anche alla leggerezza e robustezza dello scafo che può essere trasportato con elicotteri cargo (tipo CH-47 Chinook).

Il BlackFin, oltre ad essere un'imbarcazione ad alta velocità e con un alto livello di tenuta di mare, ha anche altre importanti caratteristiche come un basso indice RCS (radar cross section) per specifici usi militari, la forma sfaccettata delle sovrastrutture offre poco riverbero alle onde radar.

Inoltre, negli ampi spazi di stiva, è possibile installate una gamma di armi letali e non, riparate sotto coperta e che vengono portate allo scoperto attraverso portelli automatici solo quando richiesto.

Costruzione

Per garantire le alte prestazioni di velocità, robustezza e manovrabilità le strutture e la carena leggera del BlackFin vengono costruite con i più avanzati compositi di fibre di carbonio e vetro laminati sottovuoto tramite infusione, utilizzando rinforzi in carbonio- kevlar con resina epossidica. L'imbarcazione può essere costruita con una lunghezza minima di 11m fino ad una massima di 14m. Nelle versioni più lunghe la barca viene dotata di un ampio pozzetto a poppa utilizzabile dall’equipaggio in operazioni di manovra ed interventi di recupero, oppure può avere una cabina più ampia che massimizza l'alloggiamento sottocoperta e nella postazione di guida.

Dati tecnici

L.O.A.  (Length overall)                              12,98 m

Lenght DWL                                                11,10 m

Bmax                                                             3,60 m

Bmax DWL                                                    3,50 m

Draft                                                             1,10 m

Displacement (lightship)                             6500 kg

Disp. (Fully loaded)                                     8000 kg

Capacità serbatoio carburante     1000-1400 liters

Capacità acqua                                         100 liters

Capacità equipaggio                             5-7 persons

Passeggeri                                          6-10 persons

Motori                                  2 diesel x 400-600 hp

Propulsione                                        2 x sterdrive

Massima velocità                                    50-60 kts

Velocità di crociera                                 35-45 kts

Range                                                       300+ nm

(Motori e prestazioni sono personalizzabili su richiesta).

Principali caratteristiche tecniche

Design della carena ad alta velocità combinato con ottima tenuta di mare ed autonomia che permettono di efficaci missioni S.A.R. in sicurezza anche in mare aperto.
Sistema a scomparsa per gli armamenti, letali e non, sottocoperta per protezione dei sistemi e sicurezza di utilizzo.
Capacità equipaggio per unità composte da un numero che va da 5 a 15 componeneti, tutte con sedute anti-shock, sicure e confortevoli.
protezione balistica del compartimento dell'equipaggio (extra).
configurazioni variabili per soddisfare le specifiche richieste delle missioni in cui sarà impiegata.
trasportabile via terra, mare (alloggiato sul ponte di una nave) o aria (elicottero).

Trasporto

ARIA - BlackFin può essere trasportato per via aerea tramite elicottero con ancoraggio su tre punti strutturali dove sono presenti degli anelli-piastre di sollevamento integrati nella struttura principale della barca.

MARE  - Può essere varato e/o recuperato da navi tramite apposita rampa o un sistema di recupero sulla poppa. Nella lunghezza di 11m è facilmente dispiegato in zone di conflitto tramite container flat rack.

TERRA - trasportabile via terra tramite camion commerciali a pianale ribassato.

Interni

BlackFin dispone di una cabina completamente chiusa e climatizzata in grado di ospitare un equipaggio di 4-5 persone a cui si aggiungono fino a 12 componenti alloggiati nella cabina sottocoperta (a seconda della configurazione richiesta), il tutto con sedute High-Tech-Antishock che riducono drasticamente i traumi da urti e stress causati all'equipaggio durante le lunghe trasferte.

La posizione di guida rialzata e centrale permette al timoniere un controllo efficiente dell'imbarcazione anche in condizioni difficili, inoltre sono previste specifiche ed attrezzate postazioni tattiche munite di console per il comando delle armi e delle strumentazioni di controllo come termo-camere, sistemi per la realtà aumentata ed altri accessori specifici.

Sistemi opzionali

Oltre ad una gamma completa di apparecchiature di navigazione, può essere installata una serie di sistemi ed impianti come un sonar per monitorare la situazione sotto la superficie dell’acqua, sistemi di termo-camere FLIR con visione termica e notturna a raggi infrarossi e camere per una visione a realtà aumentata per una visione a 360°.

Inoltre il completo sistema digitale elettrico Can Bus fornito da ETA è integrato con tutti i sistemi di bordo controllati da computer touch screen installati nelle posizioni del timone e dei navigatori ed è potenzialmente espandibile per consentire a tutti i membri dell'equipaggio la possibilità di monitorare e controllare la navigazione dell'imbarcazione seguendo tutti i sistemi di bordo da ogni postazione.

Infine è possibile l’installazione di un sistema guida remota (unmanned) per il controllo da terra o da postazioni installate su navi appoggio, consentendo l’utilizzo del mezzo come DRONE ed utilizzando la postazione remota anche come simulatore per l’addestramento del personale addetto al BlackFin.

Propulsione

Il BlackFin è alimentato da due motori diesel, robusti ed affidabili, con potenze tra 400 e 600 CV. Con queste motorizzazione e le specifiche trasmissioni previste il BlackFin può facilmente raggiungere velocità tra i 45 ed i 60 nodi. Le trasmissioni utilizzabili possono essere sia con piede poppiero, generalmente scelto per il suo ridotto peso, la robustezza e la durata nel tempo sia sistemi ad idrogetto o  trasmissioni con eliche di superfici che offrono velocità massime più elevate ed un più basso pescaggio.

Le ultime notizie di oggi