Home > Cantieri > Sanlorenzo > Sanlorenzo approvate le informazioni finanziarie al 30 Settembre

Sanlorenzo approvate le informazioni finanziarie al 30 Settembre

 Stampa articolo
Sanlorenzo Spa
Sanlorenzo Spa

Il Consiglio di Amministrazione di Sanlorenzo S.p.A. (“Sanlorenzo” o la “Società”), riunitosi in data odierna sotto la presidenza del Cav. Massimo Perotti, ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche al 30 settembre 2020.

advertising

Massimo Perotti, Presidente Esecutivo della Società, ha commentato:
«In un contesto economico generale ancora molto delicato, la solidità e la resilienza dell’azienda sono riflessi nei risultati del terzo trimestre, che ci consentono di riconfermare le positive previsioni di chiusura dell’esercizio in corso che vedono una stabilità dei ricavi e della redditività rispetto ai risultati raggiunti lo scorso anno.
Siamo inoltre molto soddisfatti della costante e ulteriore crescita del portafoglio ordini che raggiunge 670 milioni di Euro, un traguardo ancor più rilevante in assenza dei saloni nautici tradizionalmente programmati durante il mese di settembre e reso possibile dalle incisive iniziative commerciali intraprese dalla Società sin dall’inizio della stagione estiva e proseguite nei mesi di settembre e ottobre con i “Sanlorenzo Elite Weekends”.
Eccellente, inoltre, l’accoglienza da parte del mercato alla presentazione dei nuovi modelli durante il Salone di Genova tenutosi a ottobre, unico evento internazionale del 2020 nel panorama europeo».
 

ANALISI DEI RICAVI NETTI NUOVO CONSOLIDATI
I Ricavi Netti Nuovo  dei nove mesi chiusi al 30 settembre 2020 ammontano a 322,6 milioni di Euro, mostrando una flessione del 3,3% rispetto a 333,5 milioni di Euro al 30 settembre 2019, per effetto delle misure restrittive imposte dai Governi per limitare la diffusione del COVID-19. A parità di perimetro di consolidamento  ed escludendo le prestazioni di servizi , la flessione dei Ricavi Netti Nuovo è pari allo 0,2%.

ANALISI DEI RISULTATI OPERATIVI E NETTI CONSOLIDATI
L’EBITDA rettificato  dei primi nove mesi del 2020 è pari a 48,5 milioni di Euro, sostanzialmente stabile rispetto al risultato dello stesso periodo del 2019, evidenziando un incremento dell’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo che si attesta al 15,0%, rispetto al 14,6% dello stesso periodo del 2019. L’aumento della marginalità operativa è legato al progressivo incremento dei prezzi delle nuove commesse in ragione del migliorato posizionamento commerciale della Società e alle efficienze generate dalla messa a regime della nuova capacità produttiva.
L’EBITDA , comprensivo delle componenti non ricorrenti legate alla quota di competenza dei costi non monetari del Piano di Stock Option 2020 e alle spese per il COVID-19, ammonta a 47,4 milioni di Euro, mostrando una marginalità pari al 14,7% sui Ricavi Netti Nuovo, in linea con lo stesso periodo dell’esercizio precedente.
L’EBIT è pari a 33,1 milioni di Euro, in calo del 12,1% rispetto a 37,7 milioni di Euro dei primi nove mesi del 2019, con un’incidenza del 10,3% sui Ricavi Netti Nuovo, principalmente per effetto della crescita degli ammortamenti a seguito della messa a regime degli investimenti in nuova capacità produttiva realizzati negli esercizi precedenti. 


Il Risultato netto di Gruppo dei primi nove mesi del 2020 si attesta a 22,3 milioni di Euro, con una riduzione dell’8,2% rispetto a 24,3 milioni di Euro al 30 settembre 2019. L’incidenza sui Ricavi Netti Nuovo passa dal 7,3% al 30 settembre 2019 al 6,9%, al 30 settembre 2020.

ANALISI DEI RISULTATI PATRIMONIALI E FINANZIARI CONSOLIDATI
Il capitale circolante netto al 30 settembre 2020 risulta positivo per 27,6 milioni di Euro, rispetto a 11,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2019 e 31,3 milioni di Euro al 30 giugno 2020. 
L’indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2020 è pari a 5,1 milioni di Euro, rispetto a 9,1 milioni di Euro al 31 dicembre 2019 e 23,5 milioni di Euro al 30 giugno 2020. La riduzione dell’indebitamento finanziario netto rispetto al dato al 30 giugno 2020 ammonta a 18,4 milioni di Euro. 
Le disponibilità liquide al 30 settembre 2020 sono pari a 100,9 milioni di Euro, in aumento di 40,7 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2019 e di 20,2 milioni rispetto al 30 giugno 2020. 

L’evoluzione del capitale circolante netto e dell’indebitamento finanziario netto nel terzo trimestre è influenzata dalle dinamiche relative alla stagionalità del settore, che comportano la concentrazione delle consegne degli yacht nel corso dei mesi estivi e il successivo aumento delle attività produttive sugli ordini per le stagioni seguenti. 
Al 30 settembre 2020 il Gruppo disponeva inoltre di affidamenti bancari per far fronte a esigenze di liquidità pari a 121,8 milioni di Euro , di cui 117,5 milioni di Euro disponibili.
Gli investimenti effettuati nel corso dei primi nove mesi del 2020 ammontano a 17,3 milioni di Euro rispetto a 27,6 milioni di Euro dello stesso periodo del 2019 a parità di perimetro di consolidamento , di cui 9,3 milioni di Euro dedicati allo sviluppo dei prodotti e 4,6 milioni di Euro legati al programma di incremento della capacità produttiva.

BACKLOG
Il backlog  al 30 settembre 2020 ammonta a 670,2 milioni di Euro (347,6 milioni di Euro al netto degli avanzamenti produttivi valorizzati a ricavo nel corso del periodo), in crescita di 104,6 milioni di Euro rispetto al dato al 30 giugno 2020, pari a 565,6 milioni di Euro, in assenza dei saloni nautici tradizionalmente programmati durante il mese di settembre e per effetto delle iniziative di marketing e commerciali intraprese dalla Società attraverso i “Sanlorenzo Elite Weekends” svolti a partire dalla seconda metà del mese di settembre.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Le azioni prontamente attuate sin dal mese di marzo per fronteggiare gli effetti della pandemia legata al COVID-19 hanno permesso alla Società di limitare l’impatto sui risultati dell’esercizio in corso, grazie anche al lavoro svolto durante il mese di agosto e alle iniziative commerciali intraprese durante i mesi di settembre e ottobre. Questo, insieme all’attuale portafoglio ordini, consente di confermare ancora una volta le stime di stabilità dei Ricavi Netti Nuovo e dell’EBITDA per il 2020 rispetto al dato del 2019 .
Vengono inoltre integralmente confermati gli investimenti riferiti allo sviluppo di nuovi prodotti, all’innovazione e alla sostenibilità e posticipate le ulteriori iniziative ritenute non prioritarie o necessarie in questa fase.

Le ultime notizie di oggi